MAIN PAGE
PAGINA PRINCIPALE
PER MAGGIORI INFORMAZIONI: AF CONCERTI
www.afconcerti.com * info@AFCONCERTI.com * Tel. 0432 50 83 23
03/03/2004
04/03/2004
05/03/2004
06/03/2004
Milano @ Transilvania Live            14 euro
Roma @ Black Out                         13 euro
Bologna @Officine Estragon         14 euro
Bassano del Grappa@La Gabbia     13 euro
Gli Ataris sono il gruppo punk hardcore del momento, una band che riesce a fondere ritmiche decise a parti melodiche e d’atmosfera, una delle band di punta del così detto ‘emo-core’ il nuovo filone musicale del punk che in america sta da tempo spopolando.
Gli Ataris sono però una solida realtà musicale che ha conosciuto il successo grazie alla sua attitudine, alla capacità musicale e all’intensa attività live.
Gli Ataris sono stati scoperti nel 1997 quando Kris Roe, che scriveva canzoni, ha fatto avere un demo tape a Joe Escalante, bassista dei Vandals e titolare della Kung Fu Records. Kris si è trasferito poi da Anderson, nell’Indiana, a Santa Barbara in California dove ha messo insieme la line-up degli Ataris e dove ha realizzato il primo album del gruppo per la Kung Fu. In seguito gli Ataris hanno registrato un EP, "Look Forward To Failure" (1998 - Fat Wreck Chords) e due nuovi album per la Kung Fu: "Blue Skies, Broken Hearts? Next 12 Exits" (1999) e "End Is Forever" (2001), ognuno dei quali ha venduto più di 100.000 copie negli USA e altrettante in giro per il mondo.
“Dopo mesi passati a comporre e registrare il nostro novo album non vediamo l’ora di tornare in tour a ritrovare i nostri fedeli fan”, ha dichiarato Kris Roe.
E infatti da quando, nel marzo del 2003, è uscito “So Long, Astoria” (Columbia/Sony) il gruppo non è mai stato fermo un attimo, decine di date, partecipazione ai più importanti eventi del punk e hardcore mondiale (Warped Tour) e ora il tour europeo con ben 4 date in Italia.
Il primo album per una major  è un opera semplice e diretta che come si premura di ricordare Kris: “E’ un disco che racconta, piuttosto seriamente, delle storie. E’ tutto molto personale, ogni canzone parla di qualcosa di diverso, ogni canzone è come una pagina nel diario dei ricordi, ma non è un disco ombroso, proprio per niente.” L’idea dietro il titolo "So Long, Astoria” è più metaforica: Astoria è la città del film "I Goonies" (diretto da Richard Donner, 1985), nel film dei ragazzini intraprendono una grande avventura dopo aver trovato una mappa dei pirati nell’attico di casa. Il padre di uno di questi ragazzini lavora per la società di storia della cittadina di Astoria in Oregon.
I tour saranno aperti dai giovanissimi Racket Summer, due album all’attivo (l’ultimo, del 2003, “Calendar Days”) e un sound tra il punk rock scanzonato e l’emo più intimista.
E ci sarà spazio anche per gli italiani Vanilla Sky, gruppo di punta del panorama pop-punk italiano, il gruppo è formato da quattro giovanissimi ragazzi provenienti dal Lazio cresciuti con l’hardcore della west coast americana.