CyberPunk, il futuro di ieri

Next Text presenta uno speciale Flash Book sulla corrente letteraria che ha disseminato le sue icone nella SF, il Cyberpunk.

Cyberpunk, il futuro di ieri è il Next Book con cui Next Text propone uno sguardo sul cyberpunk ad anni di distanza dall’uscita dai capolavori che hanno generato il fenomeno.
Nel 1984 usciva Neuromante di William Gibson creando un genere, un nuovo universo immaginario e soprattutto gettando le basi per un modo diverso di vivere la modernità. Dieci anni dopo, nel 1994, in Italia l’editrice Nord pubblicava la monumentale antologia Cyberpunk a cura di Piergiorgio Nicolazzini, un lavoro che riuniva per il pubblico italiano tutti i principali autori che avevano dato vita a questo fenomeno letterario.
Oggi, dopo quasi un altro decennio, l’editrice Nord presenta una ristampa di questa importante antologia e per l’occasione Next Text presenta al pubblico un lavoro dedicato al cyberpunk che raccoglie contributi dei maggiori esperti italiani e un estratto da Chi Credi di Essere di Pat Cadigan.
Intervengono vari personaggi, Giampaolo Proni, Franco Ricciardiello, Giuseppe Lippi, Antonio Caronia, Francesco Grasso, Kremo, Luigi Pachì, , Roberto Sturm, Vittorio Catani, Alberto Cola, Franco Forte , Marco Mocchi, Silvia Treves, e infine Valerio Evangelisti che scrive: "Il cyberpunk non ha creato personaggi memorabili - non era la sua funzione - ma piuttosto tipologie che si sono imposte, come quella dell'hacker. E' morto quale genere letterario non per esaurimento delle proprie funzioni vitali, ma per eccesso delle stesse: si è infatti direttamente trasferito nella società, in un suicidio-rinascita che non ha precedenti nell'ambito della letteratura, e che nobilita al massimo grado l'intera esperienza."
www.ntxt.it

(EF – fonte Ufficio stampa Interact)

 

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Comune di Verona

Area Cultura

 

FANTASIA

libri oltre il possibile

Verona, Gran Guardia, dall’11 al 14 aprile 2002

 

Sull’onda del successo del fantasy, dall’11 al 14 Aprile 2002 a Verona (Gran Guardia - Piazza Bra) si terrà FANTASIA, il primo festival italiano dedicato alla letteratura fantastica, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona.
La manifestazione si rivolge ad un pubblico di appassionati adulti e giovanissimi, nonché agli operatori del settore, e si strutturata in varie sezioni e iniziative: il convegno di studi su Edgar Allan Poe (organizzato con la collaborazione del Dipartimento di Anglistica dell’Università di Verona, nelle giornate del 12 e 13 aprile, al quale interverranno studiosi sia italiani che stranieri); incontri con noti autori (tra cui Carlo Sgorlon, Alfredo Cattaviani, Roberto Pazzi ed altri); giochi di ruolo ad ambientazione fantastica e horror a cui potranno partecipare i visitatori; percorsi espositivi allestiti dalla Società Tolkeniana e spazi dedicati all’infanzia per la scoperta di mondi fantastici.
Per l’occasione, saranno allestiti una libreria tematica, che offrirà un’ampia scelta di pubblicazioni inerenti il fantastico, e punti vendita di oggetti fantasy di cui uno interamente gestito dalla società Tolkeniana. Inoltre, saranno presenti alcuni collezionisti che esporranno fumetti e libri d’antiquariato sempre inerenti il genere fantastico.

 

Ufficio Stampa: MN srl per Comune di Verona

Laura Falcinelli 0685376369 - falcinelli@mnitalia.com

Katia Manenti 0685376365 - manenti@mnitalia.com Carlo Cusatelli 0685376366 cusatelli@mnitalia.com

 

 

Comune di Verona – Centro di Responsabilità Cultura

Piazza Bra, 1– 37121 Verona – Tel. e fax 8077391

http://www.comune.verona.it\cultura\ – e-mail: caterina_spillari@comune.verona.it

Partita IVA 00215150236