È insolito che sulle pagine di Continuum non compaia nemmeno un veterano della nostra rivista, eppure questa volta accade proprio così.
Proponiamo quindi il secondo racconto di Adriano Muzzi, questa volta alle prese con una battaglia al di fuori dei crismi di ogni lotta, il cui scenario è la Terra nella sua totalità.
A seguire potete trovare l'esordio di Lukha Kremo Baroncinij, qui in coppia con Nila Lucchini, con una storia di fantascienza sociologica dall'ambientazione tristemente credibile e dal duro impatto emotivo.
Chiudiamo con l'ultimo racconto di Annarita Petrino che per la seconda volta cammina sulla soglia tra vita e morte, mostrandoci come il futuro tecnologico lascerebbe insoluti i dilemmi più ardui della nostra coscienza.

 

Deserto di Coralli di Adriano Muzzi

Ghiaccio mauve di Lukha Kremo Baroncinij e Nila Lucchini

Non ti voglio fermare di Annarita Petrino