PRE LAZIO/ROMA
2002/03



Qualcosa è cambiato rispetto al passato?
2000/01
2001/02
...grazie A.S. Roma!
RESOCONTO DI LORENZO A.
La A.s.Roma S.p.A. aveva detto che la vendita dei biglietti di Curva Sud era riservata agli abbonati di Curva Sud. Quindi visto che semo in Italia alle 23 di ieri (mercoledì) prendo il mio abbonamento di Curva Sud ed esco di casa per andare a fare la fila. Quando arrivo sono le 23.30, ci sono le transenne come l'anno scorso, anche se per fortuna sono state messe meglio. Quest'anno le persone che fanno la fila per fortuna hanno la bella idea di mettersi piuttosto larghi così da essere più comodi, viste le ore che ci separano dall'apertura dei botteghini. Verso mezzanotte la fila arriva già fino ad oltre il Bar del Tennis, uno de miei amici si fa un giro per vedere com'è la situazione: pare che davanti a noi ci siano parecchi abbonati in Curva Nord e pure qualche Distinto. Vabbè di sicuro davanti a noi ci sono meno di 2000 persone quindi siamo sicuri che alla fine il biglietto lo prenderemo... dobbiamo solamente superare la notte. Verso le 5 mi faccio un giro per sgranchirmi le gambe, quando torno sono tutti in piedi e la fila è quindi avanzata di parecchio: i miei amici rimasti in fila mi raccontano che a un certo punto dietro c'è stato un pò di casino per i soliti furbi che tentano di passare avanti magari approfittando per passare avanti (o sopra) a quelli che dormono, lanciato l'allarme tutti si sono alzati e in tutta fretta si sono messi in fila lasciando per terra le loro bottiglie, panini, coperte, plaid, carte da gioco, giornali. Verso le 7 arrivano i cellerini e i carabbinieri accompagnati dai soliti cori (tra l'altro complimenti a chi li ha fatti svegliare in tempo quest'anno, visto che l'anno scorso sono arrivati alle 8 quando dovevano aprire i botteghini che quindi hanno aperto tardi). Il solito fotografo che fotografa la fila è fatto oggetto di insulti vari e lancio di bottiglie. Dopo un pò la fila inizia ad andare avanti... pare che abbiano aperto i botteghini. Ovviamente come pensavo VENDONO BIGLIETTI DI CURVA SUD ANCHE AGLI ABBONATI DI NORD E DI DISTINTI!!!! Quando si viene lasciati andare ai botteghini per comprare i biglietti ci danno un tagliando rosso da dare al botteghino affinchè ogni persona possa comprare massimo due biglietti con due abbonamenti... e ovviamente c'è qualche BAGARINO INFAME che si fà tutti i botteghini comprando ben più di due biglietti! "COMPLIMENTI" (E VAFFANCULO) ALLA POLIZIA CHE NON FA NULLA CONTRO I BAGARINI E AGLI ADDETTI AI BOTTEGHINI CHE SONO AMICI DEI BAGARINI!!! Finalmente arriva il mio turno, faccio il biglietto e alle 8:30 sono già in macchina con il mio biglietto. E domenica (per la terza volta in una settimana) si torna all'Olimpico... DAJE ROMA DAJE!!! DAJE CURVA SUD!!!

OH OH OOOOH-OH! BAGARINO INFAME!!!
OH OH OOOOH-OH! BOTTEGHINO INFAME!!!
OH OH OOOOH-OH! BAGARINO INFAME!!!



RESOCONTO DI GIANLUCA
Mi alzo alle 3 e venti, alle 4 di mattina sto allo stadio convinto di trovare massimo 100 persone (il tuo sito diceva che avrebbero messo in vendita solo le sud mentre le curve nord domani insieme ai distinti -
invece non era vero). Invece come entro con la machina verso il bar del tennis trovo centinaia di macchine e di persone. Non trovando parcheggio nei pressi della curva sono costretto a parcheggiare quasi
all'inizio del vialone. Con passo semiveloce senza dare nell'occhio tutto fresco di doccia e improfumato mi incammino verso la tribuna montemario curva sud. Dopo il bar del tennis vedo un manipolo di 100
persone. Non ci potevo credere eppure la fila arrivava fino a li'. Scopro che hanno allestito un corridoio di transenne che parte quasi dal Bar del Tennis e camminando vedo che arriva fino ai botteghini. Il
corridoio di transenne e' stracolmo e quel manipolo di persone aggruppate in modo sconfusionato stanno tutte alla fine delle transenne formando un semicerchio sconfuso di gente che bivacca per terra e in
piedi in attesa di poter entrare nella "corsia preferenziale" allestita con cura dal "cina" dei boys il pomeriggio precedente. Mi rendo conto preso dal batticuore che se rispetto la fila me ne andro' minimo alle 11 - mezzogiorno. Con passo felpato cammino accostato alle transenne cercando di fare il vago ma do' nell'occhio a molte persone, arrivando fino quasi ai botteghini. E' ancora notte e scopro che molta gente
dorme perterra e altri chiaccherano non facendo molto caso a quelli vicini. Faccio il vago. Mi appoggio alla transenna e ci rimango per un dieci minuti. Un po' smartisco. Infatti le pizze alle stadio non le ho
mai prese e mai spero le prendero'. Scambio due parole con un pischello che da dentro la transenna parla con altri due fuori cercando di capire che aria tira. Faccio finta di ascoltare e con lo sguardo do' una
cioccata intorno. Alla mia sinistra due pischelli scavalcano (erano andati a fare i bisogni)e raggiungono i loro amici. Mi rendo conto di aver perso un occasione per seguirli. Invece ho fatto bene. Infatti
noto che cominciano a parlare in circoletto con altre 4-5 persone di calcio. A questo punto entro in azione. Dato che erano di spalle, scavalco lentamente avendo l'accortezza di non salire in faccia a
quello che dormiva nel sacco a pelo perterra e, sempre molto lentamente, mi metto alle loro spalle facendo finta di ascoltare i loro discorsi. Nessuno mi dice niente. Molti dormono per terra anche con i
sacchi a pelo altri mi guardano di sfuggita. Nessuno mi fissa o mi dice qualcosa. Pensano forse che stavo con loro. Tra me e me penso: se mi dicono qualcosa gli dico che mi sono dato il cambio con un mio amico.
Essendo tutto improfumato e appena uscito dalla doccia mi sento in imbarazzo. Infatti gli altri hanno certe facce stanche e penso che forse staranno li' da mezzanotte (invece poi scopriro' che stanno li'
dalle 9 di sera. Comunque resto alle loro spalle facendo vedere che sono molto interessato (parlano dei calciatori della roma, di stadi e di trasferte) mantendo sempre lo sguardo fisso verso di loro. Cosi'
facendo infatti molti avranno pensato che stavo con loro. Nessuno nemmeno mi guarda. Dopo circa 25-30 minuti il "cina" fa' alzare tutti.
Sono le 5. Caccia via tutti quelli che stavano fuori dalle transenne e rimaniamo tutti in piedi e stretti. Il tipo che dormiva accartocciato nel sacco a pelo quasi non lo schiacciano. A questo punto inizio a
chiacchierare con un ragazzo davanti a me facendo amicizia. So che ha capito che ho fatto il furbo e per ammaestrarlo gli do' una dritta dove trovare la maglia originale della roma di lana a maniche lunghe della
stagione 83-84 della roma a 10 euro (all'edicola notturna davanti la coin) e scopro parlando che sono li' dalle 9 meno un quarto di sera. Intanto scoppia qualche rissetta. Picchiano uno che tenta di scavalcare
la transenna facendo il furbo, ma oramai mi sento al sicuro. Mi trovo a 7 metri dai botteghini. Nell'attesa alziamo qualche coro contro la lazio, contro la celere (quanno passano con le camionette tutti a tirargli gli euro), facciamo qualche coro a favore della roma e scrocco pure du tre tiri de canna. Mi ascolto lo sterietto scambiando ogni tanto du chiacchiere con quelli che stavano li' e appizzando le
orecchie a quello che dice il "cina" che improvvisa un siparietto dicendo una marea de cazzate (stava li' dalle 16 del giorno prima)...
Caccia tutti quelli che si avvicinano alla transenna e dice (autolodandosi della sua iniziativa): "l'ho messe io ste transenne... sinno stavamo ancora coi numeretti.. io c'ho' er ventitreeee... io c'ho er settantunooo...". Un ordine cosi non lo ricordavo da quando facevo le file al militare per entrare in mensa: (organizzazione 10+) Rimedio un borghetti, me fumo un par de sigarette.... ....Capisco che
se fossi arrivato dieci minuti dopo mi sarei attaccato. Alle 7 aprono i botteghini e in cinque minuti prendo i due biglietti. Riposti i biglietti e l'abbonamento lentamente mi incammino verso l'auto.  Con
passo lento do' una leggera cioccata alla mia destra: c'e' na fila da paura di trecento metri ma facendo il vago me ne vado.

RESOCONTO DI MARFA
Ciao lorè sono marfa stamani ero li a prendere il (mio) biglietto,in quanto noi della sud dovrebbero portarcelo a casa, quindi penso di poterti illustrare quello che è accaduto,almeno fino a quando io ero presente...
sono arrivato circa alla 6.00 in quanto non avevo la possibilità di venire la sera,ma erano presenti da circa le 11:00 delle sera dei miei valorosi amici..
Di gente ce ne era veramente tanta......appena sono sceso dalla macchina dopo 100 metri un bacarino voleva vendermi una sud a 35 euro..ma per sua fortuna mi ha trovato in una mattinata tranquilla,vabbe lasciamo stare coloro che non andrebbero nemmeno guardati.
La lunghissima fila(circa 300 metri)dopo tantissime ore è andata a spazientirsi,un po per la stanchezza,un po per il metodo della vendita,in quanto a me pare che il loro intento è quello di crearti il piu possibile disagi e fastidi che possono portare la gente ad rinunciare per una volta futura.
Esempio:cosa vuol dire che delle persone(non so per chi lavorano)si affiancavano quando andavi a pagare con lo scopo di verificare chi avesse curva sud...quando la tessera"curva sud"veniva secondo loro,
controllata nel momento in cui veniva dato il tagliandino rosso a fina fila.......o ad esempio alcuni botteghini in 30 minuti che ho osservato,a volte chiudevano e poi riaprivano creando
cosi,disagi alla gente che non sapeva piu quale finestrella andare per acquistare il biglietto.
vedi tante cose strane che poi creano....o si voglia far creare tensione.
Poi è normale che alla notizia che i biglietti erano finiti...sono partiti i nervi..ma dopo che uno sta per 10 ore in piedi con la tessera"sud"in mano e magari è un frequentatore,o meglio sostenitore che gira il mondo per l'as roma..........non c'è piu niente da dire.
RISPETTO PER CHI CREDE E LOTTA PER DEI COLORI....PER UN NOME...PER UNA CITTA.
AL DERBY LA VOCE DELLA SUD SARA PIU FORTE DI OGNI INGIUSTIZIA..........................
S.P.Q.R
ultras soccer.


RESOCONTO DI LUCA B.
Ciao Lorenzo stamattina sono andato ai botteghini per prendere il biglietto di Sud e sono arrivato alle 7 circa....la fila era tanta, ma con un mio amico , abbiamo deciso di tentare ugualmente e ci è andata bene. Il biglietto l'ho preso circa alle ore 10 quindi ti devo dire che non è stata un 'ammazzata esagerata.
Per quanto riguarda i bagarini purtroppo i biglietti li aveano già alle 7 prima dell'apertura dei cancelli...MISTERO. Alla fine quando stavo per prendere il biglietto chiedo all'impiegato della Roma il perchè di questa assurda situazione e lui mi ha risposto così "Ma tanto si inventano sempre qualcosa di nuovo" io gli faccio  "scusi ma se i cancelli erano chiusi come facevano ad averli? Non è che da dentro la Roma qualcuno glieli dà" lui mi guarda si mette  a ridere come per dire "ma che ti devo dire se lo sai
già" e se ne và.....
Che brutta cosa.....
Per quanto riguarda gli scontri devo dire che fino alle 10.30 è stato tutto tranquillo...poi non so se dopo è successo qualcosa.

RESOCONTO DI DENNIS
Stavolta me la sono vista veramente brutta.Dopo anni di presenza rischiavo di non riuscire ad essere presente al derby..quanto meno in curva Sud.
Dopo aver saputo che la vendita dei biglietti della Sud era riservata solo agli abbonati della medesima mi ero tranquillizzato  convinto di non trovare alcuna difficolta' e che non avrei dovuto di conseguenza fare la nottata o l'alzataccia. Quindi, per vari motivi, ho deciso di andarci sul tardi ed infatti verso le 11-30 stavo fuori i botteghini. Eravamo un 200 massimo, situazione calma e tranquilla tenuta ben sotto controllo dalle forze dell'ordine e dai dipendenti della A.S.Trigoria. Mezz'ora di attesa e ho il biglietto in saccoccia.
Tornando a casa vengo a sapere dalla radio che i biglietti  erano finiti (ore 13-00) e che la gente in fila stava sbroccando. Una inviata spiega che il problema stava nel fatto che la lazie considera curva solo la parte centrale e non il distinto lato-monte mario, percio' un buon 5000 di noi se la sono presa nel culo(ignari del tutto..come me tra l'altro...).
Non so chi ringraziare, non so se è un segno del destino..so solo che ho veramente rischiato.
LAZIALE POLIPO ANALE

PENSIERO DI FEDERICO ROCCA
Caro Lorenzo,
poteva andare peggio, sai la polemica che ho fatto lo scorso hanno, è cambiato poco ma almeno nessuno ha rischiato di farsi male.
Il problema dei bagarini c'è e rimarrà finchè qualcuno non vorrà prendere in considerazioni alternative per evitare vendite dei biglietti stile "distribuzione del pane in Russia".
Perchè non darci un abbonamento con 18 partite invece di 17, il biglietto per il derby lo compriamo subito, oppure nel terzo millennio tra internet e carte di credito, dove si compra tutto ed il contrario di tutto, è mai
possibile che non si riesce a farci comprare i biglietti via internet? Speriamo che in futuro qualcuno voglia prendere in considerazione questi umili suggerimenti.

REPLICA DI LORENZO A. A GIANLUCA
A 'nfame!!! c'è gente (romanista come te) che sta dalle 9 di sera a fà la fila e te te permetti de scavalcà la fila e te vanti pure de avè fatto i biglietti 5 minuti dopo l'apertura dei cancelli? te come fai ad arrivà alle 4 de mattina e sentitte in diritto de scavalcà la gente che sta a fa la fila ed è troppo sdrumata da sta attenta a te che fai er napoletano!!! me fai schifo!!! la tua preoccupazione non era de non pijà er biglietto... era di prenderlo a mezzogiorno!!!!! A 'NFAME!!! domenica ti meriti di andare in Curva... in Curva Nord!!!!

Lorenzo A.



REPLICA DI CESARE A GIANLUCA
scrivo questo che non è un resoconto, ma una critica ad un resoconto fatto da un certo gianluca nella sezione biglietti del derby
Che cosa ha voluto dimostrare gianluca con quel suo comportamento???Che forse non è poi così tanto diverso dai bagarini, ecco la verità. Ma non ti vergogni a fare il furbo con i ragazzi che ad ogni partita dividono le gioie e i dolori con te?Bravo, bravo , vallo pure a raccontare che hai saltato la fila e che sei arrivato tutto fresco e profumato e hai fatto il napoletano per accaparrarti i biglietti prima degli altri.Ricordati però che quando arriverai allo stadio domenica fuori della Sud con il tuo bel biglietto profumato  vedrai un sacco di ragazzi che la fila la sono andati a fare molte ore prima che arrivassi tu e tanti altri che il biglietto non ce l'hanno, perchè proprio nel momento in cui sono arrivati davanti ai botteghini RISPETTANDO la fila i biglietti erano finiti.Sempre se ci vai avedere il derby perchè è anche possibile che i biglietti te li rivendi fuori dallo stadio magari a una piotta.
Bravo bravo ma ti è mai venuto in mente che potevi prendere un sacco di legnate per aver saltato la fila, come le hanno prese quegli altri furboni che hanno fatto come te??Non è una cosa piacevole che ogni volta per prendere i biglietti bisogna fare tutta quella fila ma fino a quando ci sarà gente come te che se ne frega anche dei ragazzi che la domenica danno l'anima per sostenere la Roma e che magari in curva Sud stanno in piedi vicino a te le cose non cambieranno caro mio.Se non ti va di fare la fila come la fanno gli altri allora non ci andare. Rimani a casa a vedere il derby su stream.

RESOCONTO DI VALERIO
So riuscito ad arrivare ai botteghini solo alle 7:30, a causa de no strappo muscolare alla schiena che me se porta via, e che mi ha impedito di uscire fino alle 7(ora della puntura anti-dolore(!))
Parto sicuro di perdere tempo visto l'orario, ma almeno ce volevo provare. Arrivo allo stadio e me ritrovo na fila kilometrica, e cadono anche le ultime speranze de prende il biglietto; ma ormai sto la e mi accodo.
Sperando che non mi torni il dolore(sarebbero stati cazzi amari) aspetto il mio turno, e senza particolari intoppi verso le 10.20 riesco a fare il biglietto. Nun ce credo! Senza fare la nottata!
Leggedo i vari resoconti me sento na merda, perchè molti stavano lì da tutta la notte e l'hanno preso insieme se non dopo di me.
Comunque anch'io ho pagato il giusto dazio: ora sto colla schiena a pezzi!
Cosa non si fa per la nostra AS ROMA!
E domenica FUORI LA VOCE!!!!

Valerio "TORPIGNA PRESENTE"



REPLICA DI LUCA A LORENZO
Sono d'accordo con te che la formula della champions è sbagliata e che i biglietti costano na cifra, ma penso che ci sia una soluzione a tutto questo non credi??? Anche il fatto stesso dei mini abbonamenti x la champions non sarebbe una cattiva idea,
il fatto è che queste iniziative dovrebbero partire della società e non da noi tifosi. Ti ricordi quando la SUD fece lo striscione ai laziali "CHAMPIONSLEEDS PE VOI 26.000 PAGANTI SO PURE TANTI" che stava appunto a significare la tristezza dell' Olimpico in quella partita ma visto che giocava la lazie non c'era poi tanto da meravigliarsi; ma invece da noi proprio no me lo aspettavo, poi CAZZO posso capire 40.000 spettatori to 35.000 ma 25.000 sono proprio pochi. Adesso non so se i laziali ci piglieranno per il culo, ma nemmeno me interessa tanto quello che dice un laziale vale come quello che dice un viterbese; pero' mi ci rode proprio.
Ma a parte questo io volevo sapere una cosa e vorrei che mi rispondessi più accuratamente, il nostro tifo come viene considerato all' estero??? xchè in italia ormai ce conoscono tutti ma a me frega dell' europa, del mondo, poi xchè nussuno ci riconosce che siamo noi ad avere inventato il modo di andare a vedere gli spettacoli in massa e quindi di creare il tifo PERCHE' CAZZO; ed insistono a dire che sono gli inglesi i re del tifo. Per altro le atmosfere che si vivevano dentro gli anfiteatri come il COLOSSEO i circhi o stadi come il CIRCO MASSIMO erano le stesse dei nostri attuali stadi: c'erano i posti a sedere x le persone più impoprtanti (T.MONTE MARIO), i posti in piedi dove invece stavano i bulli della città (CURVA SUD), inoltre sul mio libro di storia ho anche studiato che gli spettatori avevano anche gli abbonamenti, spesso poi avvenivano risse fra opposti sostenitori, c'erano gia le fanzine,poi tra gli schiamazzi e le urla degli spettatori si creavano gia i primi cori. (al riguardo leggiti quello che ho trovato sui vari libri, ci arrivi da "La storia della Roma" n.d.L.). Allora chiunque leggesse quello che ho scritto sapendo che non sono stronzate xchè non lo sono, finalmente direbbe che siamo stati noi ROMANI ROMANISTI ad inventare il tifo, e lo stadio OLIMPICO è la nostra ARENA, il nostro catino il nostro COLOSSEO.
Detto questo fammi sapere notizie e cerchiamo insieme di tenere alto il nome di ROMA.
Scusa se ti rompo sempre le palle ed insisto sempre su questo argomento ma ci tengo CAZZO.
DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE!!!
(Il nostro tifo all'estero è assai ben considerato. Sin dalla nascita del CUCS è stato preso a modello da centinaia di tifoserie che ne hanno imitato lo stile. Anche nell'epoca ASRU è un punto di riferimento, e te lo posso assicurare personalmente in quanto ricevo decine e decine di e-mail da paesi come Ungheria, Polonia, Turchia, Russia, Olanda, Germania, Francia ecc. ecc. con complimenti e richieste di chiarimenti. Spesso tifosi di altre squadre europee vengono in curva sud a vedere come funzionano le cose, n.d.L.)

RESOCONTO DI PEPPAZ
PREMESSA:
visto che nell'anno 00-01 ho collaborato all'A.I.A (Associazione Italiana Arbitri...e ne ho viste delle belle!!!) per il tesseramento degli arbitri (non sono un arbitro e non lo diventerò mai....MASSA DE CORNUTI), mi hanno fatto la tessera da "collaboratore" che ogni anno rinnovo anche se non
lavoro più con loro. Non so se lo sai, che a ogni partita (dipende) il giorno prima danno l'accredito F.I.G.C e C.O.N.I per poter entrare in tribuna (montemario o d'onore, a seconda della "burocrazia" che c'è nel calcio; poi un giorno ti spiegherò) presentandolo insieme alla tessera...
Finita la premessa e rifacendomi hai fatti accaduti il 24 (ti ho mandato anche strisciate di quotidiani) relativi ai biglietti per gli abbonati in Sud, ho deciso di descriverti, con foto in allegato, che cosa è successo sabato, al ritiro degli accrediti.
Venerdì 25 ho chiamato la società "Lazie" per sapere a che ora davano gli accrediti, la signorina che mi ha risposto ha detto che alle 10.00 aprivano i botteghini.
Sabato alle ore 07.00 mi sveglio (venerdì ero andato alla nuova apertura del "Sesto Senso" e avevo fatto le 4), mi lavo, mi vesto e alle ore 07.30 sono pronto per partire. Verso le 07.40 arrivo allo stadio, parcheggio e alle 07.45 sono già in fila: davanti a me ci sono una  quarantina di persone ma
da quest'anno c'è una novità....le transenne, hanno allestito un percorso obbligato che dai botteghini della montemario si estende a "L" verso l'entrata della tribuna autorità. Il tempo sembra non passare mai, intanto la fila cresce e ci sono anche molti ragazzi che aspettano quei 2500 distinti "ballerini", che però poi si è venuto a sapere che li avevano le lottomatiche. C'è anche un accenno di rissa causato dai soliti furbi che arrivano tardi e cercano di intrufolarsi nella fila. Verso le 09.30 i primi ragazzi urlano "Ecco stanno aprendo", noi tutti siamo pronti, finalmente, iniziano. Alle ore 09.50 arriva il mio turno, prendo l'accredito ed esco dalla fila per andare a riprendere la macchina.
Quando sono andato via la fila era raddoppiata, arrivava addirittura quasi sul prato lato montemario....fra me e me penso: "Gli ultimi ragazzi non ce la faranno".
 

GRAZIE LUCA PER LE FOTO!


Febbre da stracittadina per
un posto in pole position
di ALESSANDRO ANGELONI
(IL MESSAGGERO)
Notti di veglia per acquistare un biglietto del derby. Un tesoro prezioso da conquistare passando ore e ore in fila. Ieri sono andati esauriti così i diecimila ticket della Curva Sud. Oggi tocca ai dodicimila dei Distinti Nord e Sud e della Curva Nord. Una folla immensa, gruppi di amici e persino qualche famiglia. Una vera e propria ressa, ma controllata: tutto è finito senza incidenti. Il servizio di sicurezza della Roma, 40 uomini rispetto ai soliti 20, ha fatto disporre le transenne fin dalle 18 di mercoledì, in modo tale da tenere bloccata la folla e far scorrere le singole file davanti a 10 botteghini. E alle 24 della notte tra giovedì e venerdì c’erano mille e cinquecento persone, tutte attrezzate per trascorrere la notte davanti alla Sud, in attesa del "via alla vendita". Da mezzanotte in poi il vero assalto. Alle cinque e mezzo, la fila arrivava fino al bar del Tennis. Cinque e mezzo, cioè un'ora e mezzo circa dall'apertura dei botteghini, quando sono arrivate tre camionette della Polizia e qualche ufficiale dei Carabinieri. In fila tremila tifosi: chi dormiva sul sellino del motorino, chi per terra, chi improvvisava una partita a calcetto.
In tre ore e mezzo sono stati venduti circa 7.000 tagliandi. Ingente il servizio di sicurezza della Roma che si è battuta per gestire in proprio i biglietti chiedendo alla Sestante di rinunciare per questa volta alla vendita. Niente doppia prevedendita e tifosi contenti. Almeno quelli che sapevano come muoversi. In molti non sapevano che da giovedì erano in vendita i biglietti per la Sud. Prezzo per due ticket: 35 euro. Ai bagarini: 75 euro.

Qualche schiamazzo di protesta alle 13.30, quando erano terminati i biglietti a disposizione e i 60-70 tifosi rimasti in fila hanno intonato cori di protesta. Problema risolto in poco tempo: una delegazione è stata ricevuta dai responsabili della biglietteria, per loro aprirà oggi pomeriggio alle 17 un botteghino. Questa mattina, c’è da giurarci dopo un’altra notte di veglia, dalle ore 8 verranno messi a disposizione altri dodici mila biglietti di Distinti che potranno essere acquistati dai possessori di abbonamenti di Curva, Distinti Nord e Sud che sono molti di più di dodici mila. Oggi, quindi, potrebbe esserci qualche problema in più. «Siamo molto contenti di come si è svolta la vendita. Erano due mesi e mezzo che ci lavoravamo», le parole di Marco Barbieri che, insieme con Umberto Esposito, è uno dei responsabili della biglietteria giallorossa. Oltre ai dodicimila Distinti, sono ancora disponibili alcune centinaia di tagliandi di Tribuna Monte Mario. E se il piano traffico è già stato varato dall’Atac, e il Comune ha già portato a quota 150 i vigili da impegnare attorno allo stadio, si terrà oggi il Comitato per l’ordine e la sicurezza. Già si sa che l’Olimpico sarà sotto stretta sorveglianza da domani sera.







Grazie Peppaz per i giornali


VAI A:             GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me