LAZIE/ROMA
27 ottobre 2002 ore 20.30
invia foto e resoconti
e-mail me

PAGINA 2

Torna a pagina 1
Vai a pagina 3
Vai a pagina 4
Vai a pagina 5

RESOCONTO DI GAETANO
VIVO A FIRENZE, MA SONO UN ROMANISTA NATO, E VI GIURO CHE AL MONDO NON
ESISTE ALTRO CHE MI FACCIA BATTERE IL CUORE COME LA ROMA. IERI SERA ERO ALLO
STADIO IN CURVA SUD,(SONO ABBONATO SUD) E MI DISPIACE PERCHE' LA PARTITA
S'E' PERSA NOI, O MEGLIO PER COLPA DEL SOLITO ZEBINA'. COMUNQUE QUESTA MIA
LETTERA E' SOLO PER DIRVI CHE OGNI VOLTA CHE ENTRO IN CURVA IL CUORE MI
BATTE A DIECIMILA E FORSE PIU', NON E' DESCRIVIBILE LA SENSAZIONE CHE MI
REGALA LA SUD, I CORI LA COREOGRAFIA I TIFOSI, DIO MIO QUANTO E' BELLO.IERI
SERA ABBIAMO COMUNQUE VINTO, SI' LA SUD A VINTO A QUELLE MERDACCE DI LAZIALI
LI ABBIAMO ANNIENTATI, SEMO I MEGIO IN TUTTO.
SONO A PEZZI PERCHE' SONO RIENTRATO SUBITO A FIRENZE ED IL VIAGGIO DOPO UNA
PARTITA E' SEMPRE STRESSANTE.
GRAZIE DI ESISTERE.
GAETANO
Grazie a Laur per le foto
http://www.boysdinamo.pisem.net


RESOCONTO DI LENZ
UN MIO GRANDE NEO IN UNA GRANDE CURVA
Tra i tanti aspetti del derby da analizzare vorrei soffermarmi sulla CURVA SUD,
una splendita CURVA SUD, bellissima, ironica e tagliente nei suoi striscioni, una coreografia da paura (grazie ASRULTRAS) una mentalità ULTRAS, nuova che riprende nei vecchi valori del calcio il meglio della mentalità combattendo il calcio moderno che è un  verme che potrebbe uccidere il nostro sport e i nostri valori. MA PURTROPPO UNA COSA NON RIESCO E NON RIUSCIRO' AD ACCETTARE,
Questo stimare i lazieli e combattere insieme per GIUSTI ideali non mi và giù, facciamolo con tutte le altre tifoserie, ma vi prego non con i lazieli, io non ci riesco, non riesco ad ammirarli, e non riesco ad essere solidale con loro, boicotto gli striscioni come "oltre i colori........"  ed è per questo che dico,
oltre i colori LAZIE VAFFANCULO!!
FEDAYN NON VI OMOLOGATE

RESOCONTO DI FEDERICO ROCCA
Grande Curva Sud, era tempo che non mi vibravano i timpani in quel modo, ci sono stati momenti di rabbia, forza e tensione che l'Olimpico sembrava non reggere a quella potenza che la Curva è riuscita a sprigionare. Solo rari momenti di rilassamento ci hanno fatto sentire qualche mugugno della nord, con tutto il rispetto per la difesa degli ultras, ho infatti condivisio molti degli striscioni esposti dalle curve sul tema, mi sembra triste vedere una Nord che canta solamente con la base di sottofondo, per il resto della partita solo i loro boati ai gol, perchè anche dopo aver subito il gol la Sud ha risposto con un grido. Bene la squadra c'era, è tornato quel pizzico di veleno che serve nei momenti più duri. Peccato per Zebina, avevo anche letto la nota inserita sul sito, ma dopo ieri sera è difficile chiudere gli occhi e far finta di niente, certo rispetto per la persona, il ragazzo ferito e tutto il resto, ma allora che qualcuno ce lo tolga dalla formazione, ha dimostrato che non può essere un titolare di questa squadra, due cazzate
un gol ed un rigore che grazie ad Antonioli oggi possiamo raccontare. Vorrei una Curva sempre così, ma so che è difficile, la carica che ti da un derby non è certo la stessa del Modena, ma una grande Curva e la mentalità dei veri ultras è proprio qui che fanno la differenza con gli altri, proviamoci ogni volta da quegli spalti ad offrire lo spettacolo più bello a questo calcio.
Federico Rocca


RESOCONTO DI LUCA B.
Cronaca di una giornata ?non? qualunque Tralascio la mattina e il pranzo passati in modo insignificante?.. Guardo l?ora: sono le 5, come al solito sto in ritardo perché devo andare a prendere Fabio alle 5.15 , quindi esco di corsa con la sciarpa, la bandiera la macchina digitale e gli immancabili panini prosciutto e groviera fatti da mamma, con annessi succhi di frutta alla pesca in cartone (perché di vetro non li fanno entrare).
Vado verso la macchina e sono insolitamente tranquillo , metto in moto e in 10 minuti sto da Fabio; nel tragitto vedo solo sciarpe giallorosse anche se il derby è in casa della Lazie e questo mi mette di buon umore.  Partiamo da casa di Fabio alle 17.20 e alle 17.40 stiamo allo stadio; parcheggiamo subito , fortunatamente le macchine sono ancora poche e ci dirigiamo verso la nostra curva Sud.
Alle 17.50 arriviamo davanti alla Sud e da questo momento in poi la tensione sale e mi comincio ad agitare. Vista la fila enorme ci mettiamo seduti a 5° metri dall?entrata della curva per aspettare che la fila diminuisca un po?, ma qualche cretino pensa bene ti tirare due bombe carta addosso ai celerini che cominciano la carica ( un ragazzo intanto mi dici che già c?erano state cariche pesanti prima , per una presunta spedizione dei laziali sotto la Sud, prontamente ricacciati indietro) (in realtà non mi sembra ci sia stata... n.d.L.), io purtroppo essendo mezzo zoppo ,per un ginocchio fuori uso, faccio fatica a scappare e quindi mi perdo Fabio?.Poi fortunatamente evitati i manganelli ritrovo Fabio; approfittiamo della calma del dopo carica per entrare velocemente in Sud. Durante la perquisizione do inavvertitamente una botta sulla visiera del casco del celerino, per fortuna non è un esaltato e ci facciamo una risata insieme?.
Le cariche non finiscono, da fuori la Sud continua il lancio di fumosi e bombe carta verso la celere ormai dentro il piazzale della Sud?.parte l?ennesima carica e a questo punto decidiamo di entrare nel nostro settore e di farci i cazzi nostri.  Saliamo le scale piano, visto che sono mezzo zoppo, ci sediamo al solito
posto ed incontro una mia amica che non vedevo da 4 mesi?io ho pensato ? Ecco un segno del destino?. Insomma sono le 18.15 e mancano più di due ore all?inizio della partita?.e sembra un ?eternità. Fortunatamente cominciano gli striscioni di sfottò verso i burini e l?ambiente si scalda un po? , facciamo un po? di cori e c?ammazziamo dalle risate; purtroppo c?è qualche gruppo ultras che esprime la sua solidarietà ai ragazzi degli Irridicoli arrestati per i fatti dell?Ostiense e questo sinceramente mi
mette di cattivo umore. Comunque si fanno le 7.30 e decidiamo do mangiarci i panini?.passa un'altra mezz?ora tra la magnata e le cazzate sparate per ingannare l?attesa ed ecco che la Roma scende in campo per il riscaldamento?..fomento, gioia, speranza, incertezza?..stati d?animo contrastanti fanno a cazzotti nel mio cervello??adesso la tensione e a mille?.ultimi ritocchi alla scenografia ed ultimi striscione esilaranti mostrati ai burini??  Ecco le squadre entrano in campo, viene tirata giù la scenografia, faccio qualche foto?.il clou del derby è questo ?..quei minuti in cui la Sud alza
la sua opera umiliando l?avversario?..
Tutto pronto parte il nostro inno, fischio d?inizio?.partiti
Il primo tempo passa abbastanza in fretta con un solo spavento: il palo del pidocchio, ma magari è successo qualcos?altro solo che guardando gli scontri in Tevere mi sono perso parecchio del primo tempo?.Comunque andiamo a riposo con la sensazione (mia) che sto derby finirà in pareggio (di certo
non mi aspettavo in questo modo).
Comincia il secondo tempo e piamo il gol per un rinvio sbagliato di Zebina....poi succede quel che doveva succedere il grande SuperMarco purga di giustezza la porta dei burini?.bordello in curva, godimento puro?..e la speranza che vada a finire come negli ultimi derby.
Ribadendo la nostra superiorità tecnica (che che ne dica la gente) andiamo in vantaggio col Re-leone formato Fiorentina?qui mi succede una cosa che non mi era mai successa: non esulto, rimango immobile con gli occhi spiritati a guardare Bati che corre sotto la curva?.Fabio me pia a pizze ma io non
sento niente?..me manca il respiro?me gira la testa?.me sento male e me metto a sede per cercare di riprendermi??dopo 2-3 minuti ritorno a cantare anche se non ce la faccio?.ma per la Roma questo ed altro?..  Insomma ci chiudiamo, il gol era nell?aria e lo prendiamo puntualmente?..2 a 2 palla al centro, non mi ricordo quanto mancava alla fine ma penso un 20 minuti o qualcosa di meno?
Qui inizia la partita nella partita?.sinceramente non ricordo molto di questi 20 minuti se abbiamo avuto occasioni o meno; fatto sta che Zebina rinvia in rovesciata e poi l?arbitro da il rigore ( io non ho visto nulla in Tv ancora?non so c?era o meno, ma conoscendo inzaghi ho i miei dubbi).  Qui me casca il mondo addosso?mi giro intorno quasi a cercare qualcuno che mi spiegasse il perché di tutto questo, ma non trovo nessuno??.solite proteste e dopo un minuto tutto è pronto?..io e Fabio se guardamo se strignemo vicini
e tutti e due pensiamo intensamente a Maialovic ed ad Antonioli e alla palla?..je la gufamo in maniera esagerata?..e poi avviene il miracolo?..quel Dio che non avevo certo ringraziato fino a quel momento prende parte nella manona di Francesco Antonioli e fa il miracolo??grazie Dio se esisti!
Entra Cassano?..palla d?oro per Candela che però non segna evitando così il suicidio collettivo in Nord (altro che kamikaze)?.e la partita finisce.
Facendo le scale minaccio simpaticamente tutti di fargli avere un rapporto anale con l?asta della mia bandiera giallorosa se oseranno ancora criticare Antonioli (oddio: non ho usato proprio questa terminologia)  A me non interesse nulla dei commenti post-partita?non ho voluto vedere niente da quando sono tornato?..ho solo negli occhi Francesco che para il rigore?..è il godimento più grande?.ora esagero: più dell?1 a 5?..perché l?ha parato proprio a lui!!!
Usciamo dallo stadio ed io comincio ad intonare un coretto spontaneo per Antonioli, venuto così per gioco e per amore SEMO FROCI PE ANTIONOLI ALE? ALE? SEMO FROCI PE ANTONIOLI ALE? ALE??.Fabio prima me guarda stranito , preoccupato che ancora me sentissi male, poi comincia a cantà pure lui?..la gente della Sud che esce con noi ce guarda stupiti e se mette a ride?ma a noi ce ne frega poco e uscimo contenti ?.poi il solito traffico, i cori in macchina e la giornata finisce così?..con la tensione che piano piano sta scemando e domani lascerà il posto alle chiacchere su chi ha giocato
meglio, sul rigore della lazie e così via?..  ?.io l?unica cosa che posso dirvi e che ho nella mente solo la manona de Francesco che para maialovic il rigore??
?..Chi non la sente così la partita, non può capire?..lo stato in cui mi trovo adesso?..
Grazie Francesco?..il tuo gesto vale più di 10 gol!
Fine

Coreografia

Scontri in Tribuna Tevere
Grazie Gianni!
RESOCONTO DI LORENZO A.
Arrivo con i miei amici davanti alla Curva Sud verso le 5 meno un quarto. I cancelli ancora non sono aperti nonostante già ci siano migliaia di persone davanti alle transenne e ai cellerini. Parte qualche coro contro le forze dell'ordine e dopo pochissimo inizia un fuggi-fuggi generale probabilmente causato da una carica della polizia (non l'ho vista perchè c'avevo mille persone davanti). Mi allontano dalla Curva Sud e vedo che a intervalli regolari di 1 o 2 minuti la gente viene fatta fuggire. Poi qualche lancio di lacrimogeni da parte della polizia e qualche lancio di oggetti da parte degli ultras. La cosa che mi fa più incazzare è che il tutto è iniziato solo perchè abbiamo fatto qualche coro, che poi sono sempre i soliti che si fanno allo stadio... Non ce n'era davvero motivo.
Riesco a entrare tranquillamente in Curva alle 5 e mezza, solita emozione: il derby non lo sopporto... non mi diverte. Già a 2 ore prima della partita la Curva Sud canta i soliti cori contro i laziali, i Laziali non si sentono. Molto bello il coro "C'è solo un capitano!" seguito da "Nesta dove sta?"... spettacolare!!!
Gli striscioni laziali fanno proprio schifo... quelli dei Viking sono fatti talmente male che forse li avranno letti solo gli Irricucibili. Ma la cosa più ridicola è quando nella Nord compaiono due striscioni quasi identici sulla "cinquina". Completamente idiota lo striscione degli Irricucibili "Noi ultras lazio voi ultrà daaa roma". A onor del vero però bisogna dire che sono apprezzabili gli striscioni contro i giornalisti.
Passano le ore... la Lazio per i suoi tifosi mette le loro canzoncine ridicole... noi manco le ascoltiamo perchè gli rispondiamo con il nostro inno "Roma Roma Roma", poi le formazioni (sempre emozionante fare gli "olè" dopo i nomi dei giocatori, che nostalgia!) con urli di gioia quando compare la faccia di Paolo Negro e poi un bell "Nesta dove sta?". Sempre potente e da brividi "Quando l'inno s'alzerà..." e poi per tutta la partita c'è solo una squadra in campo, la Roma: nel bene e nel male, abbiamo fatto tutto noi... per tutta la partita c'è stata solo una Curva: la Curva Sud! la Norde s'è sentita solo quando hanno segnato loro! RIDICOLI!!!
"Complimenti" ai gruppi che hanno sfruttato l'evento-Derby per rispolverare le Celtiche... ma che c'entrano con la Roma???
NO ALLA POLITICA NEGLI STADI! IN CURVA SUD C'E' UNA SOLA FEDE: L'A.S.ROMA!!!
All'88° "ricore" (come ha detto Cragnotti) per la Lazie ...sul dischetto Sinisa Mihajlovic... e allora "sinisa zingaro li mortacci tua!" (tanto per ricordargli che alla roma non ha fatto un ca22o mentre alla lazie...) ...tiro di Sinisa.... proprio sotto la Curva Nord ...respinta di Antonioli.... Boato!!! Alla fine rischiamo pure di vincere ma il 2-2 per quanto s'è visto in campo è giusto, per quanto visto sugli spalti dovevamo vincere 10-0, come al solito... DAJE ROMA DAJE!!!
OH OH OH OOOOO-OH! CELLERINO *****!!!!

RESOCONTO DI PEPPAZ
Ore 19.00 parto da casa e intanto nel tragitto ascolto i commenti di Marione su 105.6 Verso le 19.20 arrivo presso i colli della farnesina, parcheggio l'auto e mi dirigo in tribuna montemario; nell'incamminarmi vedo molti tifosi che innalzano cori e sfottò...l'inizio è vicino. In 10 minuti arrivo
ai cancelli entro e mi posiziono nel settore 5F. Prima della partita le 2 curve sfoggiano i striscioni: "Continuamente accusati andiamo fieri dei nostri peccati", "Minime da Bolzano laziale non pervenuto", "Massimo Giuliani Roma ti vomita addosso"...etc, etc. Poco dopo alla presentazione delle squadre la curva sud cala la coreografia mentre la nord esibisce solo uno striscione per protesta contro i fatti accaduti durante la settimana. Ore 20.45 Paparesta fischia l'inizio del match più atteso. C'è poco da commentare la partita è stupenda da tutti e due i fronti, la roma si mette in evidenza in qualche azione, c'è anche da dire che questa settimana abbiamo giocato con il Genk mentre la "lazie" si è riposata...cmq ritornando alla partita, devo dire che l'emozione più forte è stata quando Antonioli ha parato il rigore....la NORD ha gelato mentre la SUD esultava in un tripudio di bandiere e cori...
GRAZIE ROMA, GRAZIE SUPER MARCO, GRAZIE a tutta la sud che come sempre trascina e coinvolge tutto lo stadio; un'ultima cosa quando sono ritornato a casa ho visto l'intervista a "Controcampo" di Cragnotti ha detto che la "lazie" ha dominato e che Capello si meritava un 4 mentre Mancini 8...."ma 'sto mafioso che partita s'è visto!?!??!"
L'unico applauso che merita la NORD è per uno striscione: "COSTANZO MAIALE DA TE NESSUNA MORALE"

RESOCONTO DEI VECCHI MAGNONI
Il derby e' il derby e come ovvio viene vissuto in maniera differente dalle altre partite.Le emozioni sul campo sono state tante, forse troppe per i deboli di cuore, ma certo secondo me la partita e' stata uno schifo a livelllo tecnico. Errori grossolani da entrambi le parti, salvati solo dalle emozioni del secondo tempo.A livello qualitativo due squadre che ieri non hanno dimostrato nulla, se non delle grosse lacune difensive.Fatta questa mia piccola premessa parto dal racconto.La mattina ci raggruppiamo noi dei Vecchi Magnoni, siamo la solita cricca di una decina.Giocata alla snai sulla Magica vincente(ovvio) chiacchierata e via prima dell'ora di pranzo verso l'Olimpico.Facciamo alcune tappe per controllare la situazione al centro, a piazza del popolo sbeffeggiamo un gruppetto di giovinastri laziali, i quali alla nostra vista, hanno fatti vaghi....(senza avergli detto nulla), incontriamo svariati biancazzurri per il centro, ma bisogna dire che molti deduciamo che sono loro, infatti vediamo i loro giacchettini gonfi...saranno sucramente sciarpette!!!!incontriamo svariati giallorossi, che non conosciamo, ma invitiamo  a guardarsi bene da qualche lazialotto cmplessato che per far parlare un giornale potrebbe fare qualche sciacallata.Ad una certa non sapendo cosa fare ci dirigiamo in un noto fast food  di piazza di spagna dove entrando troviamo tutto esaurito, ma vediamo un tavolino libero, e vicino ci sono due mezzi cinesi con la sciarpa dei ...frustrati. Ovvio che quel piccolo tavolino diventera' di nostra proprieta' senza dover nemmeno parlare. Mangiato panini a sazieta'(er patata triplo menu'....)decidiamo di andare al bar a prendere una sbronzatina. Vai con campari col gin e alcoolici vari....(in primis Alberto).Litighiamo col barista che ci ha fatto battutine (ovvio era della lazie.....)...e ci dirigiamo allo stadio dove la situazione è piu' che tranquilla.Il pomeriggio lo passiamo facendo dei giretti , ma sopratutto al bar del tennis. Premettiamo che per non fare la mega fila dei biglietti, abbiamo fatto le tribune tevere dei laziali (ovvio togliere biglietti alle merdacce).Verso le 7 i laziali di piazza vescovio veterani e altri pseudo gruppetti laziali, si avvicinano verso la parte della tevere della roma.Come negli ultimi derby , senza nessun controllo i laziali guardano i romanisti e tra di loro ci sembra di capire che non vogliono caricare perche"ma che caricamo questi???". Frase vecchia e remota che da anni fanno. Non hanno le palle, ed ovvio che trovano mille scuse.Quella piu' bella e' quella di riconoscere qualche romanista che vanno a salutare come fratelli (leccaculo).Ma come sempre per loro pero' una parte dei fans giallorossi se ne frega di cio'.Sta cominciando la partita loro tentano di accendere qualche fumone....ma dall'alto della tevere ecco torce e un paio di bomboni.Per i laziali e' rifinita la tranquillita'....sono il quadruplo dei romanisti ma prendono comuque il triplo di schiaffi pugni e cintate. Morale: i laziali tentano mentre prendono gli schiaffi di cercare di calmare le acque....ma per loro pero' non c'e' pieta'. A schiaffi presi, arrivano le guardie che dividono con due cordoni.E riecco i laziale rifare gli eroi con gestacci e lanci di roba.....E in tevere finisce.
In sud ottima coreografia degli asru. ma molto belli sono anche gli striscioni, che pungono in modo particolare la nord spa laziale, le loro assenza, e quel fallito di nesta.Personalmente non mi sono piaciuti gli strsicioni di solidarieta' troppo accentuati nei confronti dei conigli. Noi siamo la Roma e loro sono una massa di merdacce....non lo scordiamo. Gli irriducibili a questo derby si sono superati.... manco uno striscione contro di noi...nessuna bandiera non portata , tifo non fatto, coreografia non fatta (e questo sarebbe il minimo)
Il derby in campo lo abbiamo fatto tutti. Credo che zebina ora come non mai vada aiutato, a mio modo di vedere ed onore a Del vecchio castiga merdacce.Il tifo della Roma e' molto buono, e come sempre ne usciamo vincenti
Per il resto, non calcoliamo ste merdacce per favore....a un ultima cosa, belli molto gli striscioni della loro assenza a bolzano contro gli odiati napoletani. belli davvero. Ancora smerdati
Vecchi Magnoni

RESOCONTO DI FABIO
Partiamo alle 16.30 da largo spartaco con i miei amici,la tangenziale e' libera e si cammina bene,troviamo addirittura subito posto sul lungo tevere e ci sembra che tutto sia iniziato bene......fino a quando arriviamo sul ponte verso l'obelisco dove sentiamo gli scoppi dei lacrimogeni e vediamo la guerriglia fra la polizia e dei tifosi di fede imprecisata(romanisti??). Gli occhi ci lacrimavano incredibilmente e mentre tentavamo di avviarci verso la sud i carabinieri in caricavano  il gruppo di esagitati e noi entravamo.Entrati la sud era già quasi piena.Verso le 18.30 iniziano a uscire i primi striscioni con gli sfotto',mentre dalla nord esponevano striscioni prevalentemente contro i giornalisti,politici,digos ecc(ma al derby ste cose che c'entrano????non le puoi scrivere le altre domeniche?) e striscioni con frasi fatte fino al punto che mi aspettavo scrivessero uno striscione con scritto "non ci sono piu' le mezze stagioni". Patetica la musichetta di sottofondo della nord per cantare non mollare mai...
Inizia la partita e la nostra coreografia prende forma mentre la nord non la fa. A livello di cori loro si sono sentiti un po solo dopo il loro primo goal per il resto abbiamo dominato.Al rigore sbagliato dallo zingaro la sud e' diventata un girone  Dantesco..
Per il resto la partita l'avete vista tutti come dice Cragnotti loro hanno dominato....Ma n'dove??????IL DERBY NON LO VINCETE PIU'!!!!!
Grazie a Mauro che stava male e che mi ha dato il biglietto suo(io per lavoro non ho potuto fare la fila)
LAZIO DELENDA EST!!!!!!!!

RESOCONTO DI GIANPAOLO 74
Derby, anno zero. Quello che mi preme sottolineare in questo mio breve scritto non è nè la cronaca della partita (vibrante) nè quella del tifo (i laziali li ho sentiti bene un paio di volte noi potevamo,dovevamo fare di più) ma il cambiamento di atteggiamento in corso ed il rinnovato rapporto tra Ultras giallorossi e biancocelesti. Io sono disgustato e anche un pò schifato da questa oramai certa e provata amicizia tra i vari gruppi della Sud e quelli della nord. Sono abbonato da 15 anni in Curva Sud, ho assistito a quasi tutti i derby ma quello che ho visto questa volta non l'ho mai vista. Le sensazioni avute nelle settimane precedenti al derby mi facevano presagire atteggiamenti di reciproca stima tra le due tifoserie. Striscioni inneggianti a superamenti di rivalità in nome della difesa dello stile ultras. Io mi ritengo ultras al 100% ma per me i laziali erano, sono e saranno sempre e solo rivali, mai amici. A quando la sfilata di bandiere in campo come ogni buon gemellaggio vuole? Quando si andrà a braccetto con veronesi,bergamaschi, bresciani, interisti, juventini o napoletani sotto l'unica bandiera a difesa del mondo ultras? E' questo che si vuole? Così facendo il tifo scomparirà ed alla fine non ci resterà altro che sederci l'uno al fianco degli altri e pensare quando era bello sentire il derby od altre partite specie per l'animosità e la ruggine esistente tra le tifoserie opposte. La Sud negli ultimi anni è cambiata profondamente, secondo me anche troppo. Io che sto su quei gradini ormai da circa 20 anni non riesco più a ritrovarmi con questi pischelli di 16 -18 anni che giocano a fare l'Ultras ma che di Ultras non sanno proprio niente. Li vorrei veder in giro per l'Italia senza scorte come avveniva fino a qualche tempo fa.... Per me ogni tifoseria, senza gemellaggio o amicizie deve andare avanti per la sua strada e coalizioni contro il palazzo o la polizia non hanno senso (ma che abbiamo bisogno dei laziali per fronteggiare le forze del disordine???). E poi molti di questi gruppi della Sud parlano di "Vecchie Maniere", "stile antico", "no al calcio moderno", "ritorno ad antichi valori". Ma per favore non fatemi ridere........
NO AL CALCIO MODERNO E, A QUESTO PUNTO, NO AL TIFO MODERNO!!!
SEMPRE LAZIO MERDA!!!!!!
Gianpaolo '74

RESOCONTO DI MARFA
Il mio derby inizia verso le 8.00 in quanto è quella l'ora in cui mi sveglio già in preda alla tensione..(purtroppo a me il derby a sempre fatto questo effetto)
inizio a chiamare i miei amici con cui trascorro i momenti piu belli della vita...perchè è proprio la mia curva l'unica cosa che mi rende ancor piu fiero di essere romano..vorrei sepere quanti di voi ieri usciti dallo stadio hanno provato questa sensazione..quella fierezza di essere un supporter della CURVA SUD..
un ULTRAS che non deve imparare niente da nessuno..anzi che sa di poter fare(scuola)a tante tifoserie......che si sentono portatori di chi sa che cosa.......
(soldi) arrivo allo stadio alee 16.30 e dopo una mezzora iniziano gli incidenti.......che dire...lascio le parole ai fatti.
riesco ad entrare alle 18.30 e come sapevo già vedo la sud composta da tutti i gruppi in fase di preparativi e carica.....
vorrei dire inutile sottolineare la coreografia.....e invece non lo dico,perchè voglio dare atto e merito a colore che hanno fatto sacrifici per far si che oggi tutti possano svegliarsi con la consapevolezza che a roma esiste un'unica curva......quindi grazie(asr ultras).
Commento tecnico della partita non lo voglio dare lo lascio a quei professori delle tribune.
io l'unico commento che darò è quello della mia curva in quanto è quello il mio ruolo non di commentare ma di essere oggi a lavoro senza riuscire a parlare nemmeno con i gesti....perchè sono fiero di aver sostenuto i miei colori...la mia maglia....la mia città.
Inizio col dire che era tanto che dovevo finire un derby e rendermi conto di aver sentito la nord all'incirca 8 minuti in tutta la partita.....per me questo è bellissimo, essere consapevoli di averli annientetati sia al livello coreografico che canoro....sapere che il nome ROMA abbia rimbombato per tutti e 90 minuti di una partita che per noi (romani) ha un significato che va oltre lo sfottò.
IL nuovo coro sta andando benissimo ma vorrei FAR PROVARE A TUTTI QUANTO POSSA ESSERE STUPENDO(SEGUO SENZA TREGUA I MIEI COLOR.......)
ma ci sarà tempo anche per questo...
Per ultimo vorrei fare un'analisi su i cambiamenti degli ultimi anni...e voglio premettere che il mio discorso non va contro nessuno.
Se andiamo a rivederci un derby degli ultimi anni prima della nuova gestione...vi accorgerete che quella di ierei sera in confronto non era una curva, ma un'astronave......
dico questo perche?......lo dico non per togliere qualcosa al cucs in quanto io ho sempre stimato....ma lo dico per dare merito ad ASROMA ULTRAS......PERCHE' E' GIUSTO COSI...BISOGNA DARE MERITO A CHI LAVORA E COMPIE SACRIFICI PER UN'UNICO SCOPO(ROMA).e mette come ultimo obbiettivo gli interessi del proprio gruppo...
Puntualizzo che non faccio parte del gruppo anche se conosco valorosi elementi...ma come ho già detto se andiamo a vedere tutto quello di ottimo si è fatto...a partire dai nuovi cori,alla mentalità e la carica che sono riusciti ad trasmettere alla gente...tanta gente che fino a ieri veniva o viene in curva soltanto per avere un promotore di discussione per farsi grande....mentre(la vita di curva)è UNA FILOSOFIA UN IDEALE UN MODO PER POTER DIRE:
LIBERO CITTADINO? NO ULTRAS.
GRAZIE A TUTTI RAGAZZI.......
CARICA CURVA SUD.
S.P.Q.R
ultras soccer

RESOCONTO DI ANACLETO
la mia partita comincia un mese prima,all'idea del derby me la faccio semplicemente sotto.vabbè cominciano le litigate coi genitori per i biglietti,ma alla fine si risolve tutto con due tribune tevere.arriva la settimana pre derby che in pratica vola.è già domenica e io strippo come una cavalletta,la sconfitta me la sento nel culo!!vabbè tra un cavolo e l'altro sono pronto ad uscire di casa alle 16.30 mentre guardo l'inter che ruba come sempre.si parte mi accompagna mia madre (!!-la mamma è sempre la mamma-) e alle 5.30 sto al porchettaro accanto al ponte.tanto per assaporare l'aria derby c'è subito una carica delle guardie,i soliti deficenti che devono scatenà macelli per niente!vabbè si va avanti,alla palla c'è un cellerino che in pratica mi "imbruttisce" io rimango sconvolto dalla demenza de ste persone...represse!comunque man mano che ci avviciniamo decidiamo di provare ad andare in curva.io mi sento una merda perchè mi metto a far la fila con gente che è stata 10 ore in fila per un biglietto ma vado avanti...ormai mi sto cacando letteralmente in mano per cento cose,come 1)il cellerino mo carica
2)mentre stavo in fila quelli lanciano venti lacrimogeni 3)penso se non mi fanno passare al filtro della polizia -gli dovevi mostrare il biglietto per passare-posso anche svenire
4)penso se non mi fanno passare all'entrata-lo strappa biglietti-posso anche svenire
grazie a dio va tutto bene saremo in cinque tutti amici e alle 6 meno un quarto stiamo dentro.sono troppo gasato all'idea di poter essere in CURVA SUD e spero di avere la forza d'animo per dare tutto me stesso alla Roma e alla curva.cmq ci posizioniamo accanto agli ultras roma primavalle-san lorenzo.le due ore che ci separano dall'inizio passano i fretta tra un coro nostro (belli e potenti) e qualche stronzata loro(a fine partita si conteranno tre canti:l'inno cazzone non mollare mai messo a palla nello stadio,so già du ore -inno degno dei laziali- e il macinate chilometri versione irridicoli della quale ho capito solo la parola 'napoli'-ma nemmeno m'interessa-prontamente annientato dal NOSTRO "MACINIAMO KM...")che in generale mi sono sembrati nulli.sarà che dovevano protestare per la sede messa sotto sequestro,passi che non hanno fatto coreografia,ma nemmeno cantare!!porelli!anche gli strscioni loro ORRENDI (la cinquina ve la damo in faccia,striscione riproposto da 74 gruppi diversi....)tantissimi striscioni nostri,non ne ho letto nemmeno uno ma spero che siano stati più intelligenti del mitico stendardo "state in...guardiola"...
alle 7.30 entrano le squadre per il riscaldamento,ma prima gli ultras posizionano lo striscione in campo...(a proposito tra di loro c'era un grosso che ad un certo punto ha preso la pompa dei vigili del fuoco per schizzare i compagni....so arrivati quelli in tutta fretta incazzatissimi perchè rivolevano la pompa..ehe che genio me so tajato un casino!)vabbè per farla corta (mica tanto!)si fanno le 8.30 e la coreografia comincia a scendere..dal mio posto non ho visto un cazzo ma rivedendola sul sito era da paura...peccato per lo spicchio di curva senza cartoncini bianchi,faceva un po'buco...vabbè!si parte e la curva conferma le aspettative che si erano create prima della partita con i cori contro sinisa e mancini...il "forza roma facci un gol io griderò" è magnifico e cantato a più non posso...ben presto la curva è un inferno,tutti con la voce e con le mani danno il loro apporto...termina il primo tempo e io quasi non ce la faccio più a cantare,sono davvero sfinito dalle strippate che mi tocca subire!!riparte il secondo tempo e quell'encefalitico di zebina regala il gol ai burini...ormai se lo semo giocato ragazzi,io son convinto che è un bravo difensore ma ormai la vedo proprio brutta,è entrato in un tunnel senza via d'uscita....cmq incassato il gol la curva è ancora più fomentata,si grida,si impreca si canta si esulta al gol di marco...faccio un volo pauroso di tre file avanti,poi mi ricompongo come la curva intera...pochi minuti e bati la riinsacca...l'apoteosi,faccio un macello mi abbraccio tutti...grido l'ira di dio,e probabilmente il mal di gola che ho adesso è causato da quella esultanza o dal coro infinito "sinisa li mortacci tua"...vabbè ero cmq convinto che le merde avrebbero pareggiato,altra cappellata difensiva e stankovic puntualmente la mette dentro...cristo ritorno a strippare troppo,un 3-2 sarebbe allucinante!mi fotto la milza quando paparesta fischia il rigore...quando parte lo zingaro vedo la mia fine vicina ma poi quel merdone di antonioli je lo para!'ce pensa sinisa'!!!!godo ma nemmeno troppo perchè secondo me quella era una partita da vincere 4-1 altro che la strippata finale che abbiamo dovuto subire...insomma è stato fantastico solo il fatto di esserci per me(alla faccia di tutti quelli che mi hanno detto "ma che sei cojone ad andare in curva coi biglietti di tevere pagati 70 euro??"),solo quella è stata un'emozione irripetibile...poi le coregrafie degli asru e dei boys tutte e due strepitose!!!grazie ragazzi!!!un ultimo appunto per le croci celtiche che ho visto . beh io non dico nulla io spero solo che anche altri non vogliono bandiere del genere nella propria curva....
grazie a tutti di esistere,ci avete regalato qualcosa di bello!!!

RESOCONTO DI MICHELE
Derby. Tempo fa era l'evento dell’anno, la partita che valeva una stagione intera, la vita per un Ultras. Poi passano i tempi e qualcuno vuole convincerci che si matura e che non è poi così fondamentale perché ci sono mete e traguardi più importanti. Ma chi è Ultras ancora sente qualcosa di diverso in quel giorno. Eccome se lo sente.
Il mio derby comincia in mattinata quando, impossibile dormire e passare una domenica “tranquilla”, già sento dentro la partita. Dopo pranzo è ora di avviarmi e, raggiunti gli altri, ci rechiamo al centro del mondo: lo Stadio Olimpico. Non sono neanche le 16 e già è pieno di gente in fila per entrare (l’apertura dei cancelli era prevista per le 17.30)…’sti Ultvas!
Vista l’incredibile ressa e soprattutto l’inutilità di restare lì davanti coi cancelli chiusi mi muovo verso la palla per vedere cosa accade, notando un po’ di movimento intorno la Tevere (poi m’hanno detto che c’erano un paio di lazieli, ma non so di preciso cosa è accaduto). Passato un po’ di tempo sento molto rumore in sud, torno e vedo che il primo gruppetto sistemato davanti ai cancelli, riesce ad entrare (forse a spinta) mentre la gente che rimane dietro alle transenne triangolari (di nuova tecnologia pare, ma comunque inefficaci ed incivili). Vengono chiusi i cancelli di nuovo e torna un po’ di tranquillità.
Dopo circa 10 minuti però i cancelli non vengono riaperti: le forze dell’ordine (?) se ne strafregano delle gente ormai accalcata sotto la Sud e tengono chiuso. All’improvviso, qualcosa accade, poi mi hanno detto che la celere è uscita dai cancelli caricando, io so solo che è cominciata una carica molto molto pesante. Chi, come me, era agli ingressi più spostati verso la Tevere, la becca in pieno e comincia ad indietreggiare. Le cariche dei celerini vanno a “folate”, molti tifosi rispondono, chi come me aveva solo l’interesse di entrare in curva si fa da parte indietreggiando. A forza di indietreggiare arrivo fino oltre il bar del Tennis! La normalità non torna e allora decidiamo di tornare indietro e di prendere il Viale che porta alla Monte Mario, lì tutto è tranquillo ed in 5 minuti entriamo.
Finalmente in Sud!
Sento che di fuori gli scontri continuano (mi sembrano un po’ più dei dieci minuti dichiarati dalla questura), comunque alla fine la gente in sud riesce ad entrare tutta, anzi di più, visto che siamo in due per seggiolino.
Tralascio tutto il pre-partita, sinceramente non mi sono piaciuti molto gli striscioni. Arriva il momento della coreografia, molto bella, anche se si capiva poco il disegno (secondo me rende più il bianco e nero rispetto ai colori) ed anche da altri settori hanno avuto questa impressione.
I burini nulla, si sapeva.
Cominciano i cori: ragazzi i primi venti minuti sono da brividi, un battimano da paura che coinvolge curva e distinti: allucinante! Fatalità vuole, però, che i venti minuti grandiosi della curva coincidano con gli unici della Roma nel primo tempo e, così come il gioco della squadra, la Sud comincia ad affievolirsi.
Che ti succede Sud? Perché hai paura? Di fronte abbiamo i laziali e noi stiamo lì zitti? Tutti a soffrire perché hanno preso un palo? ‘sti cazzi!
Nell’intervallo c’è la coreografia dei Boys che non ho visto e lo stendardone stupendo degli Ultras Romani, veramente bello, soprattutto perché “dura” 20 minuti.
Nel secondo tempo la Sud riprende da dove aveva finito: dalla paura. Ed è proprio dalla nostra paura che la squadra, quasi come gliela avessimo attaccata addosso, fa il patatrac e regaliamo un gol a quei poveracci.
E risorgi Curva Sud: la paura è finita, ora si deve cantare! Sembra che tutti pensino questo: improvvisamente si rialzano i cori e spingiamo la squadra a ribaltare il risultato: grandi!
Ma il destino di questo derby è segnato: anche Capello c’ha paura: fuori una punta, fine dei giochi: ci sarà solo Lazio fino alla fine.
Riusciamo pure a vedere lo zingaro che sbaglia un rigore: anche quello è destino, non riescono a vincere un derby manco se glielo regaliamo.
La partita finisce e si torna a casa con un’amarezza dentro: non essere riusciti nei nostri intenti solo per un’effimera paura. Sia noi sia la squadra.
Paura più dei nostri mezzi che di quelli degli avversari, sempre più costretti ormai ad un ruolo da comprimari in questa città.
Eh già: il derby non è una partita come le altre, alla faccia dei moderni!

RESOCONTO DI CICCIO
...............LAZIO TI ODIO!!!!!! E questo credo che sia il pensiero di tutti i veri tifosi Romani....... e chiunque la pensi diversamente non e' degno di sedere in CURVA SUD..........allo stadio si viene per sostenere la A.S.ROMA e non per fare propaganda politica come i LAZIALI....noi semo della
ROMA  e ne siamo orgogliosi e se qualcuno parla di mentalita che ci accomuna a loro,bhe... diciamo no grazie(PARLI TANTO DI MENTALITA'...4 CONTRO UNO....QUESTO E' IL TUO MODO...DI ESSERE ULTRA').......quindi a tutti quei gruppi ai quali fa comodo essere amici dei LAZZIALI,risponde una curva intera ........o con noi o contro di noi (NOI AMICI DEI LAZZIALI MAI.....Fedayn).......Questo messaggio e' riferito a tutti coloro che pensano di poter monopolizzare una curva come gli Irriducibili anno fatto in Nord,ma a differenza di quella curva, da noi schifata,il tifoso ROMANO non e' un pecorone e ognuno di noi sente la CURVA SUD una parte di se stesso e non permettera' mai a nessuno di privarlo di quell' AMORE che ha nel profondo del cuore......  questo ci rende unici al mondo..........FEDAYN ULTIMO GRUPPO STORICO (ragazzi non mollate)......PS:complimenti per il sito,credo che sia il migliore che abbia mai visto.........


RESOCONTO DI GUATTONI 76
RABBIA, ONORE, COERENZA.  LA SUD COMPATTA SI è DISTINTA COME SEMPRE PER I SUOI COLORI, IL SUO CALORE, LA CONSAPEVOLEZZA DI RAPPRESENTARE, DI FRONTE AL MONDO, LA CITTA' DI CUI PORTA IL NOME.
DALL'ALTRA PARTE VELENO, MESCHINITA', IPOCRISIA. NIENTE DI NUOVO ESSI (SENZA NOME E SENZA DIGNITA') CI AVEVANO ABITUATO ANCHE A PEGGIO.
POI LA PARTITA, LE EMOZIONI, TENSIONE, GIOIA, DELUSIONE, MA COMUNQUE LA SODDISFAZIONE DI AVER SURCLASSATO QUEI 12 MERCANTI, STRACCIONI, CHE COME I RAGAZZI DELLA CURVA GLI HANNO RICORDATO SI ONORANO DI PORTARE IL NUMERO 12, QUELLO DI MALGIOGLIO, COLUI IL QUALE  COMPRESE L'INFAMITA' DI UNA MAGLIA SULLA QUALE DECISE DI SPUTARE."


RESOCONTO DI LUCA
Cosa dire di un derby come questo? SPETTACOLARE; e soprattutto SPETTACOLARE CURVA SUD; ragazzi mancavo al derby dal 1994 quando la ROMA vinse 0-3 allora segnarono BALBO, CAPPIOLI, E FONSECA quello famoso della coreografia "C'E' SOLO L'A.S. ROMA".Accidenti bellissimo le sensazioni che ho provato sono state indescrivibili veramente, non ho parole, purtoppo la partita non l'ho vista in Sud stavo in Tevere e certo che vedere quel casino in tribuna mi ha fatto proprio un certo effetto.Stratosferico il duello vinto contro la Nord capace di fare soltanto 3-4 bei "conquista la vittoria" abbastanza possenti ma tutto è finito li, noi invece non ci siamo regolati veramente; abbiamo cantato tutti i cori possibili immaginabili e i lazieli che stavano li a guardarci, accidenti mi sono proprio divertito come non mi divertivo da tempo. Troppo bello poi quando ha segnato BATIGOL che ha provocato l'abbraccio di uno che non conoscevo con cui ho subito fatto amicizia. Da notare che in tribuna tevere c'erano 3 hooligans del manchester seduti vicino a dei ragazzi con la felpa dei BOYS; chissa!!!!!!!!!! l'inizio di un nuovo gemellaggio. Vi ricordate quando ho fatto il resoconto della partita contro il Genk; in cui avevo citato l'emozione che avevo provato guardando una partita del manchester in tv quando un tifoso inquadrato dalla telecamera era nel bel mezzo di un coro cantatato a scuarciagola; beh quell' emozione l'ho provata in prima persona mentre la SUD cantava NOI NON TI LASCEREMO MAI, ho visto con la coda dell'occhio un laziele (INFILTRATO) che mi guardava a boccA Aperta mentre cantavo a pieni polmoni. Poi un amico laziele che stava in Monte Mario mi ha detto che quando la MAGGICA ha segnato il settore dei romanisti della tevere (DOVE STAVO IO) come del resto tutta la SUD sembrava un esercito di cavallette impazzite che si sbraitavano come dannate. L'unica cosa negativa della serata sono stati i 10 anni di vita che ho perso quando zebina (MORTACCI SUA) ha fatto il fallo da rigore su inzaghi; ma quanto ho potuto godere quando quello zingaro de merda de sinisa se l'è magnato.
Vorrei che serate come queste si vivessero più spesso quando gioca la ROMA. Peccato che la ROMA non ha vinto
DAJE CURVA SUD
DAJE ROMA
KE SEMO TORNATI GRANDI!!!!!!
IL TIFO LO ABBIAMO INVENTATO NOI LO DICE LA STORIA!!!!!!!!!!!!!!!!!

RESOCONTO DI FOREVEROMA
Arrivo all'Olimpico alle 15:50, davanti alla Sud la situazione è tranquilla, e così insieme ai miei amici andiamo davanti ai cancelli dove ci saranno poche centinaia di persone. Passa il tempo e la gente comincia ad arrivare numerosissima, alle 17 dietro di me avrò più di 3 mila persone, vicino a me ho persone con biglietti falsi, persone senza biglietto e altre che come biglietto hanno solo un pezzo di carta. Sento dire da ragazzi sprovvisti di biglietto di caricare e spingere appena si apriranno i cancelli così per cercare di entrare, insomma niente che non abbia già visto o sentito nelle precedente partite(sopratutto in quelle importanti). Così poco dopo le 17 si aprono i cancelli, e inizia il caos più totale, la gente da dietro comincia subito a spingere e a caricare per cercare di entrare senza biglietto, ma questa volta davanti non ci troviamo davanti gli sprovveduti e poveri strappa biglietti ma una bella schiera di cellerini i quali facevano entrare quelli con il biglietto non strappandolo. La situazione degenera subito e i cellerini cominciano subito senza farsi pregare a manganellare chiunque anche quelli con il regolare biglietto. Diventa così un vero e proprio massacro per quelli che si trovano davanti, fortunatamente dopo pochissimo la smettono di manganellare e chiudono tutti i cancelli. Vengono riaperti e richiusi in continuazione e le scene sono quelle di prima, in uno di questi momenti sono riuscito ad entrare fortunatamente illeso con il mio regolare biglietto. Ai controlli che trovo successivi la mia entrata sento una cosa che mi manda su tutte le furie, infatti ascolto un ufficiale della polizia impartire un ordine a dir poco grottesco, dice con il fuoco negli occhi e agitando un manganello:
"andiamo di fuori e mazzoliamoli tutti per bene mi raccomando" e un subalterno che risponde "non stiamo aspettando altro" , queste testuali parole che non scorderò mai sopratutto per la cattiveria con la quale sono state dette. Al quel punto mi è venuta una rabbia dentro e una voglia di dirgli qualcosa di civile indescrivibile, ma so che se gli avessi detto solo "A" non so cosa sarebbe stato di me visto che stavo praticamente da solo, intorno a me avevo solo guardie, così appena superato il cordone di polizia mi metto a correre per entare in curva con una rabbia dentro indrescivibile per tutto quello a cui avevo assistito e sopportato, e con la speranza che a quelli rimasti ancora fuori possa andargli tutto bene.
Putroppo così non è, infatti dopo la mia entrata in curva, mi è stato raccontato che fuori le cose sono peggiorate ulteriormente.
Ma è possibile che ogni volta la solita storia, ma perchè in queste occasione non si aprono prima i cancelli, è normale se te li vai ad aprire alle 17 passate con più di 4mila persone fuori ad aspettare per entrare(e con in mezzo tanta gente senza biglietto che non aspetta altro che caricare per entrare) le cose degenerano, ma possibile che questi non lo capiscono?? Ma che gli ci vuole ad aprire un po prima!! Non dico tanto, bastava aprire 3/4 d'ora prima e le cose non sarebbero andate come sono andate. Qua la disorganizzazione regna sempre sovrana!!
Vabbè passiamo a cose decisamente più belle da raccontare.
Nel prepartita la Curva Sud ha indiscutibilmente massacrato la Curva Nord, infatti i nostri striscioni oltre ad essere stati molto più numerosi sono stati anche molto più pungenti, simpatici ed ironici mentre i loro oltre ad essere veramente pochi, erano anche scontati e ripetitivi. Addrittura uno striscione sulla cinquina in faccia è stato ripetuto ben due volte in punti diversi della nord, insomma fantasia veramente zero. Anche a livello di cori siamo stati superiori nel prepartita, loro si sono sentiti veramente di rado.
Le cose non cambiano quando inizia la partita, infatti ci siamo aggiudicati
anche quest'altra battaglia anche se la Sud ad essere sinceri vedendo le prove stratosferiche offerte con modena e real(voto 10 in entrambe le occasioni) poteva fare molto di più. Comunque nonostante questo una sufficenza abbondante alla nostra curva lo darei tranquillamente. La loro curva non l'ho quasi mai sentita, è ovvio mi direte voi stavi in sud e come facevi, infatti parlo dei rari momenti di silenzio della nostra curva e nei momenti in cui si cambia da un coro all'altro, bene è in questi momenti in cui potresti sentire l'altra curva che non ho praticamente mai mai sentito cori provenienti dalla nord, di cori potenti cantati da tutta la nord ne avrò contati un paio dopo i loro gol. Quindi derby vinto sugli spalti ancora una volta su tutti i fronti. Uniche note dolenti sono il rivedere alcune croci celtiche e alcuni striscioni di solidarietà veramente esagerati verso le merde, a tutto c'è un limite porco cane.
Voglio parlare ora di Zebina, premetto che io non l'ho mai e mai fischiato allo stadio, così come non ho mai fischiato e mai fischierò un qualsiasi giocatore della roma. Nella settimana pre derby mi aveva commosso e quasi gli stavo perdonando tutte le malefatte che aveva fatto in passato, dopo tutto le cose da lui dette sono vere, a Roma è veramente difficile farsi accettare. Però dopo quello che ha combinato al derby non ha veramente più scuse, ma che gli passa per la testa a questo?? Non ho mai visto un giocatore ammazzarsi per rimettere la palla al centro dell'area di rigore con quella veemenza, fin dai pulcini ti insegnato che la palla mai per nessunissimo motivo va rimessa al centro dell'area di rigore e che in quelle occasione la palla va buttata fuori. Un'appello che faccio a tutti è di non fischiarlo alla prossima partita in casa, anzi di stargli vicino cantandogli un coro a suo favore come si è fatto con Candela dopo il suo errore lo scosro anno con il Barça. Fischiarlo secondo me non lo aiuterebbe per niente, anzi lo renderebbe ancora più insicuro e timoroso ad ogni pallone.

NO AL GEMELLAGGIO CON LE MERDE LAZIALI!!
FUORI LA POLITICA DALLO STADIO!!
NO AL CALCIO MODERNO!!

FOREVEROMA



RESOCONTO DI MA-LO-AL
Niente da dire... abbiamo stravinto come sempre il derby del tifo, laziali ridicoli come cori e coreografia, un solo neo: gli striscioni di solidarieta' per gli odiati cuginetti...MA COME!!!!!!!!!!!!
Due srtiscioni come quelli ci smerdano davanti a tutta l'Italia, inutile prendersi per il culo un'ora per poi farsi pompini a vicenda a suon di striscioni.
NESSUNA SOLIDARIETA' CON LE MERDE BIANCOCELESTI!!!!! Con quei due stracci si sono infangati anni di sano e giusto odio nei confronti della Nord, avanti così e arriveremo al gemellaggio!
Dopo questa colossale figura di merda prepariamoci a prese per il culo (giuste e meritate) in tutti gli stadi d'Italia, si parla tanto di mentalità ultras e poi si fanno striscioni del cazzo come quelli...NEL DERBY!!!! Chi è tanto solidale coi laziali perchè cazzo non è andato in curva NORD? Evitava 'sta bella figuraccia a tutto il popolo giallorosso che nulla ha da spartire con lazieli e...soci.
Divisi dalla fede uniti da UN CAZZO! Solo e sempre: LAZIO MERDA! 

RESOCONTO DI MR LEEROY 79
Se qualcuno mi chiede di scegliere tra stare sotto una palma alle canarie con 3 fiche,e stare allo stadio domenica 27 ottobre 2002 alle ore 22 e 16 la risposta e' scontata. Davanti ai miei occhi ho ancora paparesta che assegna il rigore e le facce di chi mi era vicino,certi che la partita era quasi conclusa,invece zebina si e' fatto un'esame di coscienza e forse voleva aiutare le merde a vincere,visto che sono 4 derby che non vincevano.Memore a udine di antonioli,stringo i pugni e mi affido alla buona sorte,parte lo zingaro e :boooooooooooooooommmmmmmmmmmmm!!!!!!esplode come una bomba la sud nel vedere il pallone che si alza sopra la traversa,anche alla faccia di quella gente che lo ha sempre criticato.ma cominciamo dall'inizio......sono le 14 e 30 e l'appuntamento per i gruppi è alle 3 sotto la sud.arrivo puntuale e vedo gia' parecchia gente e una parte della coreografia.Alle 16 e 30 fanno entrare coreografia e materiale,mentre noi dei gruppi ci spostiamo dall'altro lato della sud per entrare tutti insieme.Ma ad un tratto l'inverosimile:scatta la scintilla!Si vedono uno sparuto gruppetto di laziali vicino la palla con dei bastoni,e noi non ci vediamo piu':e' un affronto.che te lo dico a fare,in un attimo la situazione degenera.Cariche da parte delle forze del disordine alle quali logicamente rispondiamo con un lancio di una bomba carta e di varie torce.La zona della palla era una guerriglia urbana con molti cellerini a caricare anche fino al ponte coinvolgendo anche normali famiglie.Noi entriamo verso le 18.00 e c'è subito un gran da fare:sistemare striscioni,materiale,e allestire la coreografia.Con la collaborazione di molti ragazzi riusciamo a preparare tutto nel migliore dei modi e per le 8e30 lo spettacolo e' pronto(scusate l'analfabetismo,che significa delenda est? (deve essere distrutta.. un noto senatore romano concludeva ogni suo intervento al Senato, qualunque esso fosse, con la frase "Carthago delenda est", "... e comunque credo che Cartagine deve essere distrutta" n.d.L.) si comincia,dagli altoparlanti si intona "quandol'inno s'alzeraaaaa'"e l'emozione ti stringe il cuore.La partita scorre e al pareggio di supermarco non ci sono parole da aggiungere,lacrime.Vedere marco sotto la sud a raccogliere in silenzio le nostra grida ,e batistuta che gli salta adosso,per noi romantici e' qualcosa di indescrivibile,sono quelle cose che ti rimangono nel cuore:Tutto il resto non conta,la partita finisce,si sale a quota 5 derby,e si torna a casa felici come sempre(pero' zebina,ma che ciai un contratto con il mio cardiologo?)e gia aspettiamo la prossima partita in casa con il perugia,perche' a noi la roma non basta mai.Beati quelli che andranno a madrid(mannaggia a li sordi)e ci rivediamo domenica.
p.s.lore',perche' non inserisci le parole del nuovo coro?
siamo gli ultras della roma e fieri
centurioni e cavalieri
a difendere la citta'
orgoglio della nostra storia
ave roma roma vittoriosa
come e' scritto nella storia
il vento gelido del nord
non ci potra' fermare...........
p.p.s.di chi e' ,di tdr? (l'ha creata Giorgetto ma non la ricordo tutta, n.d.L.)
ciao lore'

RESOCONTO DI SIMONE M. (un complimento da Lorenzo per il resoconto)
E’ derby finalmente, la partita più attesa dell’anno, nonostante ne sono cambiate di cose da quando vincere il derby era l’obbiettivo di un campionato. E’ derby, lo riconosci dalle facce della gente la mattina, lo capisci perché ti sei svegliato tre ore prima per il nervosismo. Si il derby, quella partita che ti fa partire da casa all’una con la bandiera in mano, la borsa piena di panini, il cuore pieno di speranza e le corde vocali pronte ad essere usate fino allo sfinimento. C’è solo il derby che quando cammini sul ponte ti sale già il magone, è derby che arrivi davanti a questa curva che è tutta la tua vita, è derby che quando vedi i palloncini della coreografia ti chiedi come sarà, è derby che nonostante c’erano le transenne ce ne siamo fregati. E’ una partita a sé, che per due ore ti fa stare schiacciato come una sardina con tanti altri fratelli della Roma, è derby che quando i cancelli si aprono l’adrenalina è a duemila, è derby che ti metteresti a piangere per il nervosismo. Quale partita  se non il derby ti fa vedere il grigiore di quella curva, è derby e cominciano i primi cori contro quei bastardi, è derby con gli occhi che ti lacrimano perché i disoccupati stanno sparando i lacrimogeni, è derby guardi l’orologio e pensi che manca ancora un’eternità prima che la partita inizi. Ma è derby e il clima è sempre caldo, è derby e cominciano la “guerra di carta”, è derby e leggi ogni striscione e si battono le mani. E’ derby e la squadra inizia il riscaldamento sotto l’immensità della nostra curva, è derby e parte l’inno con le sciarpe in cielo, è derby e viene montato lo striscione delle coreografia. Solo nel derby i cori si fanno così incessanti, è derby e vedi le scale piene di gente, è derby e la sete non passa mai. Mai come nel derby è così bello l’annuncio della tua squadra anche se lo fa un laziale, è derby e ti trovi sotto il telone della coreografia e te ne freghi che si muore di caldo, è derby e respiri l’odore dei fumogeni. Soprattutto nel derby i laziali le prendono anche in Tevere, è derby e ormai è iniziato, è derby e i cori fanno impressione, è derby e la gente si lamenta della bandiera che sventoli orgoglioso, è derby e ancora più orgoglioso la sventoli all’infinito, è derby e urli perché quelli intorno a te non ne vogliono sapere di incitare i nostri. Però nel derby i minuti passano in fretta e il primo tempo è già finito. L’intervallo del derby passa ancor più di fretta e il secondo tempo già è iniziato, è derby e ancora i fumogeni ti entrano nei polmoni, è derby e l’incitamento per fortuna è diventato strepitoso, è derby e loro passano in vantaggio. L’orgoglio e la grinta nel derby vanno tirati fuori, è derby e la curva incita fino alla morte, è derby e la squadra reagisce, è derby e copri i loro cori. Ecco che il derby regala la prima esultanza, è derby e la palla sta per entrare, è derby e ti trovi per terra quindici file in basso, è derby e abbracci tanti fratelli che forse non incontrerai più, è derby e segna sempre Marco. Lo sanno tutti che nel derby non finisce qui, è derby e dopo dieci minuti l’urlo si ripete, è derby e stavolta ti ritrovi venticinque file più giù, è derby e ti metteresti a piangere per l’orgoglio di essere di quella curva. Ti illudi che è anche grazie a te che il derby lo stiamo vincendo, è derby e la voce la sto lasciando sul seggiolino insieme all’asta della bandiera rotta in due, è derby ma quella bandiera sventola ancora. Nel derby ogni minuto che ti divide dalla fine è un incubo, è derby e canto ancora, è derby e le scimmie davanti a noi festeggiano ancora, è derby ma non dobbiamo smettere di lottare. L’incubo si realizza, è derby e il rigore ti suona come una beffa, è derby e mi giro per non vedere, è derby e vedo i miei amici che esultano, è derby e mi ritrovo ancora per terra. Come è bello nel derby vedere quei pupazzi di fronte a noi stare muti. Finisce il derby ed è un pareggio, è derby e non voglio smettere di cantare mentre raccolgo le mie cose, è derby e chiamiamo i ragazzi sotto la curva, è derby ma i mercenari non cambiano mai, è derby ma io ho cantato per l’onore della mia curva e della mia gente, è derby e mi vergogno di chi canta ancora per degli ingrati. Ma anche nel derby tante cose non cambiano, è derby e mi vanto di essere ultras, è derby e ho sostenuto la mia città, è derby e loro a Roma sono ospiti, è derby e anche oggi la nostra bandiera sventolerà in eternità

LIBERTA’ PER GLI ULTRA’

PENSA FUORI DAL GREGGE



RESOCONTO DI DENNIS
Dopo le ottime prove nelle partite precedenti anche nel derby la Curva Sud ha confermato i notevoli miglioramenti e il suo attuale grande momento di forma. Coreografia bellissima ed originale, ben fatta e fantasiosa con quei grossi martelli, bello lo striscione Lazio Delenda Est che sicuramente molti di loro(se non tutti) non avranno capito...
Coreografia dei Boys di notevole fattura come anche quella degli Ultras Romani che si stanno confermando come un gruppo molto attivo (veramente ben disegnato quel muro con la cella rotta da cui si intravede la corda usata per evadere..). Soliti striscioni azzeccati soprattutto sulla vicenda di
Bolzano.
Il tifo è stato continuo, a tratti molto forte con dei battimani impressionanti.
Qualche pausa si ma ci puo' stare sia per riprendersi sia per "ascoltare" la voce nemica che ha deluso come al solito in questi ultimi derby e stavolta il risultato era in bilico fino alla fine.
Per me il momento piu' bello rimane la carica contro i burini nel parterre della Tevere (era ora) calci, pugni, cintate, tutto vecchie maniere e laziali che scappano ammucchiandosi senza intervenire in difesa di quei pochi che tentavano di salvargli la faccia rimediando solo botte.
Chiudo dicendo che  oramai bisogna un po tutti noi "vecchi antilaziali" abituarci alla nuova situazione che vede stretti legami fra vari gruppi della Sud e della Nord causata dalla politica. Non è un caso che il periodo di maggiori frizioni era quello in cui esisteva una contrapposizione politica che portava i vari componenti dei gruppi ad avere posizioni lontane dentro ma soprattutto fuori.
Oggi è diverso ed è come tanto per fare un esempio il derby di Genova, due curve rosse con esponenti che frequentano stessi centri sociali... botte fra loro zero!
Non condividero' mai questa situazione comunque.
Un saluto e sempre LAZIO MERDA

RESOCONTO DI DIEGO
Quella romantica passeggiata sotto la Sud

Cinquantaseiesimo. Tutto il passato si materializza nella mia mente, turbinii di emozioni, sogni, vecchi ricordi sembrano risplendere in una cornice fantastica; sangue ed oro si librano nell’aria come se gli angeli dell’apocalisse avessero rapito le anime capitoline.
Gli anni passati riaffiorano nella mia mente. Non è tutto scomparso, dimenticato, cancellato. Un bagliore di romanticismo, forse trasportato da un esile Ponentino, riempie l’aere del nostro nuovo Colosseo, della nostra dimora preferita, delll’arena dei nuovi gladiatori, del cuore di un popolo misconosciuto da molti e onorato da pochi: l’Olimpico.
Non è un luogo qualsiasi è il regno dei paradossi, delle gioie infinite e delle delusioni più profonde, un miscuglio di ricchi, di poveri, di ipocriti e di idealisti, di rossi e di neri, di amanti del calcio e tifosi dell’ultima ora, di grassi, di magri, di belli e di brutti, di bassi, di alti, di rasati e capelloni, di preti, di suore, di puttane e di papponi ma con un unico sogno infondo al cuore: gridare DAJE ROMA.
Fantasmi del passato?? No, presenti ma oscurati dal mondo mediatico e globalizzato del calcio moderno pronto, per qualche quattrino in più, a cancellare i sogni delle persone.
Ma tuttociò non poteva svanire, i posteri lo sapranno grazie a chi era presente, da chi è stato svegliato da un torpore, da chi si è reso conto di quella “Romantica camminata”.
Cinquantaseiesimo. Marco Delvecchio. Goallllllllll.
Come accecato da una rabbia mai sfogata e da un amore infinito, il Signore dei Derby, si getta contro la Curva Sud, portato in trionfo da colui il quale ha fatto della grinta il suo stile di vita, la sua via di uscita dalla povertà argentina, Gabriel Omar Batistuta. Attenti a quei due, in un secondo potrebbero farvi innamorare del calcio che fu.
Per noi è stato così. Le fauci dei figli della lupa hanno cominciato ad ululare, attimi di commozione e stordimento hanno assalito il popolo giallorosso ed i vessilli dell’Impero hanno raggiunto l’infinito.
Quella passeggiata ha risvegliato gli ultimi romantici del calcio, per due minuti all’Olimpico si è rivista la camminata all’indietro del “nocciolinaro”, al posto dei popcorn plastificati si è riassaporato il gusto delle fusaie e dei bruscolini, le vecchie matrone romane sono riaffiorate nei ricordi con le loro voci: “ Ah giovinò ch’emme la dai una mano?”, i copri seggiolini hanno ritinto le gradinate, tutto questo ha risvegliato quella Romantica camminata.
Forse tornerà il tempo del subbuteo, delle figurine Panini, delle rosette con la frittata, degli inserti del Tempo con la Roma campione d’Italia, del “ Se vedemo a Borgo Pio” di Giannini e Bergodi, noi siamo qui ad attenderli e nel frattempo gridiamo: Grazie Super Marco per tuttociò.
Si grazie per quella “Romantica Camminata”.

I Romantici del calcio che fu



RESOCONTO DI ANTONIO
Scrivo dopo la storica e magnifica vittoria al bernabeu contro il real per parlare del derby. Due- tre settimane di tensione, l?ultima settimana senza dormire, o dormendo poco e niente. 27/10, è arrivato il giorno del derby. La mattina mi alzo prestissimo per il nervosismo. Tensione al massimo!
Vado al bagno e caco pure lo stomaco e a pranzo ho potuto mangiare solo in bianco?questo per dire che la sera ero praticamente senza energie non avendo più mangiato(ALLA FINE HO CAPITO CHE ERA ?SOLO?  TENSIONE?).  Sono arrivato davanti i cancelli della Sud verso le 16:00 e già c?era un po?
di gente. Passiamo il tempo nelle assurde transenne con i celerini che ti guardano minacciosamente e mi intimano di scendere dalle transenne con un tono da veri cani. Dopo molto, non ricordo precisamente l?ora, aprono i cancelli. Chiaramente io ho il regolare biglietto mentre chi non lo ha, per entrare inizia a spingere e caricare. Sono uno dei primi ad entrare. Sono nello spiazzale e vengono richiusi i cancelli ma riaperti poco dopo. Entro e vado subito sopra gli asru dove mi posiziono durante le partite e saluto gli amici. Intanto da dentro mi sembra di vedere del fumo proveniente da fuori e gente che osserva la situazione dall?alto della Curva. Allora torno nello spiazzale a vedere cosa accadeva e vedo solo un sacco di gente che probabilmente aveva sfondato i cancelli e stava entrando rischiando anche di rovinare i lavori e i preparativi per la coreografia. Da li non vedevo cariche, che come poi mi hanno riferito ci sono state. Torno al mio posto e li iniziano a passare i minuti che ci separano dal fischio d?inizio. Un?atmosfera incredibile si respira dentro e fuori come accade sempre quando gioca la Roma e soprattutto nel derby, la partita più attesa! Dall?altra parte iniziano ad entrare i balordi laziali e subito cori contro di loro. Sul piano degli striscioni ?CONTRO di loro? li abbiamo letteralmente massacrati? per farli cantare la società mette ai balordi il sottofondo, CHE RIDICOLI!
Noi rispondiamo con il nostro inno, UNA SENSAZONE FANTASTICA! Questo quando mancano pochi minuti all?inizio. Intanto ci sono scontri in Tevere e come sembra i balordi laziali le abbiano prese di nuovo?io comunque ho visto solo quando la situazione stava per tornare alla normalità, non mi sono
accorto degli scontri, ma ho visto fumogeni, lacrimogeni, un vuoto in tribuna coi celerini e l?ho immaginato. I cartoncini sono stati distribuiti e si cerca di dare una mano ai ragazzi vedendo chi ancora non li ha. Si spera che la coreografia riesca bene! Mancano tre minuti?si alzano i cartoncini,
scende il telone?guardo indietro, tutto sembra andare per il meglio. Vedo i ragazzi sulla pista che si abbracciano. Peccato per il buco in direzione del settore dei fedayn in basso, sembrava un rettangolo preciso, non penso però sia stato fatto per mettere qualche altra cosa. Comunque coreografia
stupenda e ben riuscita e veramente originale l?idea dei martelli coi palloncini.
Buona la prestazione della Sud sicuramente superiore, come sempre, a quella scialba della Nord che, dimenticavo, nel prepartita ha fatto pochi striscioni, peraltro molto ripetitivi e scontati. Loro si sono sentiti soltanto dopo i due gol loro, noi abbiamo risposto veramente alla grande, a parte qualche
minuto di INCOMPRENSIBILE quasi silenzio dovuto alla gente che non cantava. Peccato che in campo sia finito in parità! Un?emozione indescrivibile come sempre i due gol, mi veniva da piangere per la felicità! LA SUD UNA BOLGIA!
Un grazie ad Antonioli che ha parato il rigore a quello zingaro di mihajlovic, un grazie a Delvecchio e a Batistuta per i loro gol e la loro corsa verso la Sud, un grazie a quei giocatori della Roma che amano veramente la Nostra Maglia, combattono per Lei e rispettano, ringraziano e onorano sempre la
Curva Sud e gli Ultras della Roma (mi chiedo sempre se di giocatori che si comportano così ce ne sono ancora, spero di si, anche se da come  si comportano?Delvecchio, Totti, Aldair mi sembrano esempi in positivo, speriamo non mi smentiscano). Però come sempre a fine partita sono andati direttamente
verso gli spogliatoi senza venire a ringraziarci, cosa che davvero ci farebbe piacere se accadesse, è uno stimolo in più. ma che hanno paura che il pullman scappa? L?ennesimo ?MAH! UN GRAZIE INFINITO SOPRATTUTTO AI RAGAZZI DEGLI ASRU, E A TUTTI GLI ALTRI GRUPPI E ALLA SUD STESSA.
La Sud unita finchè morte non ci separi e cerchiamo di togliere i simboli politici, qualsiasi essi siano.
Tornando sugli striscioni, li abbiamo massacrati, per quanto riguarda quelli CONTRO di loro. Davvero ironici e pungenti! Molti contro nesta (FRANCESCO TOTTI ORMAI E? RIMASTO L?UNICO CAPITANO, FRANCE? NON LASCIARCI MAI!). troppi e "gratuiti" quelli di solidarietà per i balordi. Penso che tutti siamo consapevoli di essere contro il sistema, allora noi portiamo avanti le nostre
proteste e loro le loro. Credo sia giusto esporre striscioni di solidarietà solo in casi estremi come si è fatto per Spoletini. non lecchiamo il culo come fanno loro e cerchiamo di non applaudire troppo i loro striscioni di solidarietà, tra noi e loro ci deve essere rivalità, odio, divisione perché la Nostra Fede è diversa dalla loro(se la loro si può chiamare fede?) il discorso del sistema è a parte, perché si sa che si sta contro di esso!Capito cosa intendo dire? E non mi piace leggere ?oltre i colori??ma oltre cosa?
C?E?SOLO IL GIALLO ORO E IL ROSSO POMPEIANO, IL RESTO VA DISTRUTTO E ODIATO!
e poi penso io non credo ci siano più ultras in nord se mai ce ne siano stati dopo quello che sono stati capaci di fare nell?ultima di campionato dello scorso anno!). Questo non solo nel derby ma in tutte le altre partite! AS ROMA IO NON VIVO SENZA TE!
LAZIO SEMPRE MERDA!
CONTRO DIFFIDE E REPRESSIONE, LIBERTA? PER GLI ULTRAS (stupendo lo striscione
degli ultras Romani!)


RESOCONTO DEI TALENTI ROMA ULTRAS
Finalmente è arrivato il giorno del Derby e noi,carichi più che mai,partiamo per l’Olimpico alle ore 16,00.Stavolta tutti sono più che puntuali data la sfida che ci attende e arriviamo allo stadio alle 17,00.
Il clima che si respira sull’autobus e poco prima dell’obelisco è davvero insolito.Vedere Romanisti e laziali vicino fa uno strano effetto e tra una chiacchiera ed un’altra ci avviciniamo alla palla per recarci ai cancelli della Sud.
Giunti alla palla,ci troviamo in una situazione molto “interessante”;vediamo gente scappare ma non capiamo il perché sul momento;solo dopo aver visto la celere “play mobil” caricare capiamo di essere nel pieno di uno scontro.
L’atmosfera si fa davvero molto tesa,tifosi che lanciano torce e sassi contro le forze dell’”ordine” che caricano chiunque trovino sotto il loro passaggio.La scena è davvero triste,veder prendere di mira famiglie o ragazze è veramente una cosa da vigliacchi.
Decidiamo allora di prendere alla “larga” la situazione e dopo esser tornati indietro fino all’obelisco ci rechiamo verso il palazzo del Coni per passare da dietro.
I lacrimogeni sparati all’imapzzata rendono il tutto più difficile,ma la cosa più bella e passare indisturbati davanti alla celere della P.S. che non si muoveva,a presidio dei cancelli per coprire i “colleghi” Caramba.
Alle 17,30 siamo dentro.
Vedere a primo impatto la Nord biancoazzurra con la scritta IRR sotto è davvero un effetto esaltante che già ci fa immedesimare nel clima della partita,la nostra partita,quella sugli spalti.
Il tempo scorre tra un panino,una fetta di torta e quattro chiacchiere con gli amici del progetto “nun je famo vedè e senti’ un cazzo” e arriviamo alle 20,20.
Siamo ormai ultracarichi,grazie anche ai cori fatti contro le merde dell’altra curva.
Partono le formazioni e la nostra stupenda coreografia,siamo al centro,sotto al telone e il nostro inno parte più forte che mai.Il fischio dell’arbitro neanche ci distrae.
La partita inizia e la Sud parte più dirompente che mai,il sangue bolle e l’adrenalina è al massimo.Ogni coro è cantato con un impegno incredibile fino al 30 quando,vuoi per il risultato,vuoi per certi stronzi (che vengono in curva e non cantano ma commentano la partita) comincia a calare.
Meno male che l’arbitro manda tutti a riposo,curve comprese.
Nell’intervallo si ripropone la becera tradizione dell’estrazione della cinquina delle lottine,uno spettacolo indegno che rovina il calcio.Parte la coreografia dei Boys,molto politica e poco ASRoma.
Compaiono poi delle bandiere celtiche nonostante tutti i divieti e i casini degli anni passati (tutti le hanno viste ma nessuno ha detto niente).
Riparte il secondo tempo e la curva cala dall’inizio alla fine.La Nord non si sente ma in un derby è normale non sentire gli avversari se vicino a te cantano in 500.
La nostra prova a mio avviso è da 6 che non è certo insufficiente ma in un Derby è molto male (si sperava in un 8 o un 9).
Abbiamo vinto sugli striscioni (almeno un 30ina),sulla coreografia (certo loro non l’hanno fatta e non so se il vero motivo era la solidarietà all’extracomuniatrio picchiato da alcuni pseudo IRR),abbiamo vinto in Tribuna Tevere (vedi rissa tra Romanisti e laziali),credo di poter dire di aver vinto anche sull’apporto corale (la loro prova era come la nostra ma per loro ha un valore ottimo mentre per noi è poco e niente).
Sperando che nelle prossime partite vada meglio,DAJE ROMA DAJE SUD!!!
QUELLI CHE DIRANNO SEMPRE LAZIO MERDA!!!
QUELLI CHE ODIERANNO SEMPRE LA sslazie!!!
QUELLI CHE TIFERANNO SOLO ED ESCULISIVAMENTE L’ASROMA!!!
Talenti Roma Ultras 2002
NO AL CALCIO MODERNO!!!
LIBERTA’ PER GLI ULTRAS!!!

RESOCONTO DI GLADIATORE 87
Sono le 3 e mezza e mentre ascolto le partite su quelli che il calcio,riempio il mio zaino con panini con gorgonzola sn i miei preferiti e coca in bottiglietta,finiscono i primi tempi arriva mio cugino si parte è il secondo derby della mia vita.
Al primo avevamo perso 2 a 1 e dopo gli sforzi x i biglietti sn fiero  di andare e soprattutto vedere una curva magnifica arrivo a Roma circa alle 5 e nel tragitto solo bandiere giallorosse.La prima tappa è al bar del tennis x incontrare gli altri usciamo da li verso le 7 entriamo la curva è strapiena dove sto io leggo pochi sfotto quello ke ho a un metro è stupendo e dice “NOI ROMANI DAI CESARI A RUGANTINO VOI PECORARI DA SORA A BORGOVELINO”gli altri erano stupidi apparte quelli degli asru ke ho letto erano bellissimi arriva il momento cruciale giu la coreografia è stupenda nn provavo emozioni così da AS ROMA PARMA inizia la partita ke nn posso raccontarvi xke ricordo di aver vistov a malapena il rigore di antonioli anke se sotto l’altra curva”DE MERDA”,ma la curva parte con QUANDO L‘INNO…….  I laziali in novantaminuti intonano la solita conquista la vittoria e l’inno e poi dicono ke loro cantano E GRAZIE AR CAZZO una canzone de 4 parole la imparano pure i ragazzini dopo un mese boh,finisce il primo tempo e sul muretto 2 file dopo di me quelli degli ULTRAS PRIMAVALLE appaiono 2 celtiche la cosa mi da ai nervi se mi squalificano il campo x una stronzata del genere ci rosico,lo schermo inquadra la coreografia messa in atto dai BOYS e in tutto ciò c’è solo politica allora come facciamo ad incitare la squadra co ste stronzate,io di tutto ciò mi sn fatto una mezza idea voglio farsi ammirare dai camerati della nord almeno loro erano fasci anke 40 anni fa……  (se è per questo anche i Boys, n.d.L.)
Cmq inizia il secondo tempo e dopo un po’ la lazie segna ZEBINA lo sa solo lui quello ke a fatto CMQ ke demo fa pazienza,mio cugino dice ke oggi ne piamo 3 io sn certo de vince e lui insiste ke mo entra batistuta quer morto…….
Quanto me fa incazza guarda,ma la cosa bella è stata vedere la sud in silenzi x 40 secondi e nn di più SUPERMARCO pareggia sn strafelice ma ora voglio vincerla sta partita entra il re leone e vai prima azione e già si vede ke è in palla seconda azione e GOOOOOOLLLL  corsa sotto la curva e ke felicità.
LA FINE TUTTI SANNO COME è ANDATA.
MA X ME QUESTO DERBY E’ UNA VITTORIA GRAZIE ANTONIOLI E SCUSA X I FISKI COL PERUGIA.
GRAZIE ASRU SOLO VOI DOPO IL CUCS.

RESOCONTO DI SIMONA DA TRIGORIA
Il derby inizia come al solito con una preparazione psicologica di un mese. La fase operativa inzia circa una settimana prima in cui si decidono le strategie per accaparrarsi il “prestigioso tagliando” di distinti sud. Le strategie in realtà vengono decise in 10 minuti, chi può va in fila. Ed io mi ci ritrovo puntualmente coinvolta. Quest’anno dovrebbe essere più facile, ci dovrebbe essere più ordine. I distinti divisi dalle curve, sicuramente meno affluenza. Ma arrivano nel pomeriggio precedente voci incontrollate. Domani ci sarà il panico. Decidiamo di essere all’Olimpico alle 5 di mattina. Partenza da casa, ore 4.30. Mi metto l’anima in pace. Ad un certo punto Antonello ci illumina: - A ragà, io non je la faccio, io vado prima, vado all’una.- Una persona normale gli avrebbe risposto – vabbè, ciao se beccamo là, tienice er posto- un amico e soprattutto un tifoso della Roma risponde – bella, partiamo!!!- e infatti ci ritroviamo in macchina all’incirca a  mezzanotte e mezza Antonello, Massi e io. Luciana ci ragginge li con il motorino. Mancano le sigarette, impossibile non fare uno stop al distributore (che ci zotta ricchi 4 euro!!!!! ) dopo aver girato una buona mezzora per trovarlo. (Mettete più tabbaccai nelle vicinanze dell’Olimpico). Arriviamo li all’una e un quarto, c’è già gente, saranno 300 persone. Acchittiamo il telo da campo di Anto, il sacco a pelo di Luciana e ci sediamo a chicchierare. Facciamo amicizia coi vicini, parlando di Lisbona ( i discorsi più strani li ho sentiti in fila). Passa il tempo, io leggo. Alle 3 e mezza decido di prendere le chiavi della macchina per andarmi a riposare un po’, fa freddo, ho sonno. Faccio per alzarmi, con me c’è Massi. Non faccio a tempo a fare 10 metri che sento un brusio. Mi giro e vedo che tutti si alzano e corrono in avanti per “serrare” come mi spiega Massi. Dalla bolgia fuoriescono Luciana e Anto che dopo “la rosicata” per non aver tenuto i posti ed essere stati superati da 50 persone, si rimettono seduti e tranquilli. Stiamo larghi, seduti, anche altra gente si rilassa. Stare fino alle 7 in piedi è da pazzi. Scopriamo che tutto è stato innescato da un tizio che, come se ci trovassimo alla ASL ci vuole affibbiare i “bigliettini”, gli ridiamo in faccia quando ci dice – A ragà i biglietti l’ho fatti io, che so preciso e me so preso il 7”. Frase che diventa il tormentone della notte. Il “fomentato inutile”, “ l’organizzatore del c***o” mette in pericolo l’incolumità fisica delle persone in fila, mettendo delle transenne in mezzo alla gente per dividerle in gruppi da cento.(La prima cosa che faranno i celerini al loro arrivo alle 7.00 e toglierle). Mettiamo anche in dubbio che sia della Roma, sembra un emissario della Lanzie. Comunque alle 7.00 aprono i botteghini, dopo una mezz’ora abbiamo i biglietti. Bruuuuuutti!!!!!  Bianchi e azzurri !!!!! Bruuuuuuuuuuttissimi!! Ce ne torniamo a casa. Domenica mattina, si va allo stadio a scaglioni, io arrivo tardi, (come al solito) anche perché aspetto Claudio per un’ora. Entro e incontro Massi che mi rimprovera perché mi sono truccata il viso (!!!) Dice – sei carina , ma non te sei regolata, c’è il derby!!!! Te pensi a truccarti. Vengo accolta con solito inno < In Monte Mario, Simona in Monte Mario, in monte Mariooooooooooooooooooooo, Simona in Monte Mario > . Abbozzo e mi siedo, vicino ad Alessio. Davanti a noi una cicciona, antipaticissima e brutta che spara cazzate.  Ansia a tremila. Vedo salire i giocatori dalle scalette. Ecco la coreografia, una tempesta di colori, urla, emozioni e cuore. I capitani si stringono la mano, non c’è più Nesta -mi dispiace perché lo volevo purgare ancora – avrà pensato il Capitano. Li investiamo con tutta la nostra energia. Che dà i suoi frutti, nello splendido quarto d’ora iniziale. C’è Supermarco in campo, che al derby cambia volto e nome (IL PURGA). Il primo tempo sembra scivolare così in scioltezza, ma ci pensa Fiore, a suonare il campanello della porta di Batmat vibrando un tiro che si va a schiantare alla base del palo, sulla sinistra di Antonioli. È il preludio ad un secondo tempo scoppiettante che, a tratti, lascia senza parole i 70.000 dell'Olimpico.
Nell’intervallo mi diverto ad ascoltare gli insulti rivolti alle ragazze Bingo ( poveracce).
Sesto minuto della ripresa, cross di Favalli, respinto in calcio d'angolo da Panucci. Ma prima che la palla superi la linea di fondocampo arriva Zebina che vorrebbe evitare l'angolo. Invece, rinvia sui piedi di Fiore, a cui non rimane che tirare la palla in rete. Tutto questo lo vedrò in televisione. Allo stadio non c’ho capito un c***o, rosicavo e basta. Scazzo e vado vicino ad Antonello, come a Torino contro la Juve .
La Roma si scuote, reagisce, provano Panucci e Montella. Dopo un po' arriva il momento di Supermarco che, dopo una ribattuta di Montella, e dopo essersi liberato del pelato ( Stam) riesce a insaccare di sinistro sotto la Sud. Nove gol nei Derby, quasi un record. E non finisce qui. Entra il "re leone" che approfittando questa volta di una "zebinata" di Couto, ruggisce e ci porta in vantaggio sul 2 a 1. Abbraccio tutti, dietro di me uno si butta come Jim Morrison, travolgendo una ragazza che pesava 20 kg ( come dice Roberto). È festa giallorossa.  Siamo solo al 21' del secondo tempo. Capello fa la “trapattonata” cambia Delvecchio con Sartor. Lascia spazio alla Lazio che pareggia, di testa.
Mancano 2 o 3 minuti, la partita è quasi finita. Potevamo vincere. Ma succede l’impensabile. Zebina strattona in area il "Inzaghino". che, come fa di solito il fratello, cade a terra esanime. Paparesta, indica il dischetto. È rigore. È la fine. Il gelo cala su metà dello stadio, mentre nell'altra,(quella brutta) i burini festeggiano. Va Mihajlovic, mi giro, vedo corna dappertutto, grattate ovunque «lo para - me sento che lo para – “er citofono” lo para»- Tiro di Sinisa, che Francesco intuisce e manda fuori. Le parti si invertono, al silenzio succedono le grida di gioia che poco prima provenivano dalla curva di fronte. È l'apoteosi.  Abbracci. Baci.- Attaccateve ar c***o – Grande Citofono!!!!  Il fischio finale di Paparesta segna per tutti la fine di uno spettacolo unico. Finisce 2 a 2 come a Torino. Il posto mio è vicino a Antonello. I cambi in corsa non se fanno. Spero ( anzi, sono sicura ) che Mancini li mandi in B. Lazzio Merda.

MENTALITA' ULTRAS ED ANTILAZIALITA'


VAI A:            GO TO:
Pagina iniziale
Index
Premessa
Premise
La Storia dell'A.S. Roma
A.S. Roma History
La stagione in corso
The championship
I gruppi ultras
dell'A.S. Roma
A.S. Roma Ultras groups
Le fotografie
Pictures
La cronaca ne parla
Chronicle talks about them
Amici e nemici
Friends & Enemies
Le parole (e la musica)
dei canti
Words & music of the songs
Le partite memorabili
Matches to remember
Racconti ed interviste storiche
Historical tales & interviews
La storia
della Curva Sud
Curva Sud history
Il Derby
Gli scudetti 
del 1942 e del 1983
The Championship's victories in 1942 and 1983
Il manifesto degli ultras
The Ultras' manifesto
Le bandiere della Roma
Most representative 
A.S. Roma players
CHAT
Ultime novità del sito
Updates
Libro degli ospiti
Guestbook
Collegamenti utili
Links
Scrivetemi
E mail me